Etichette Zucchero e Caffè da stampare #vergnano4moms
Te l'avevo mai raccontato che ho lavorato in un hotel? Tra le altre cose, servivo caffè...
Etichette personalizzate: come farle da sole e dove trovarle on line
Un paio di giorni fa mi ha scritto Nadia, dicendomi che da poco ha cominciato a fare...

Il Cappello per la Festa di Compleanno

cappelli per feste di compleanno, cappello a cilindro, cappello fai da te, cappello feltro,

In questi giorni qui da noi c’è stata una festa di compleanno: amici, pizza, scherzi e…ricchi premi e cotillons!

A proposito di cotillons. Non sapevo se le sarebbe piaciuto e neanche se lo avrebbe messo, ma dato che a me piacciono le sorprese (e pure i cappelli), ne  ho preparato uno di nascosto per Chiara.

Mi sono ricordata che una volta aveva detto che le piacevano tanto quei buffi cappelli a cilindro a forma di torta che si indossano per le feste di compleanno.

Così interpretandolo a modo mio con i fiori anziché le candeline, mi sono inventata questa sorpresa.

Come fare il Cappello per il Compleanno

Ho usato:

  • feltro viola, nero, arancione e bianco
  • stoffa maculata
  • cartoncino
  • fiori di carta
  • forbici
  • gessetto
  • colla a caldo
  • pinzatrice [Read more...]

Decorazioni Natalizie Fai Da Te in Feltro con Cartamodello

decorazioni natale, decorazioni in feltro, decorazioni pannolenci, decorazioni fai da te, fiocchi di neve in feltro,

Un po’ di tempo fa sono andata in un negozio di scampoli  per comprare  un pezzo di fodera nera. Sono uscita invece con parecchi fogli di feltro e pannolenci colorati, senza avere un’idea ben precisa di cosa farci. Capita.

Poi quando qualche settimana fa ho pubblicato il tutorial per fare i fiocchi di neve con la carta, ho pensato che potevano essere carini anche dei fiocchi di neve in feltro come decorazioni fai da te per Natale.

Come fare i Fiocchi di Neve in Feltro

Per ritagliare i fiocchi di neve sulla stoffa, soprattutto se spessa come il feltro o il pannolenci, è utile creare prima un cartamodello del fiocco di neve sulla la carta e poi riportarlo sulla stoffa, disegnandone i contorni con un pennarello.

Solo a questo punto si può ritagliare il feltro o il pannolenci con le forbici seguendo il disegno fatto. Per avere l’effetto risalto, io ho usato feltro e pannolenci di due colori diversi.

cartamodello fiocco di neve, cartamodello decorazioni natale, decorazioni in feltro, decorazioni natale, [Read more...]

Wardrobe Refashion: come rinnovare un maglione

wardrobe refashion, infeltrire ad ago, lana cardata, toppe maglione, woolfiller,

L’altro giorno ho macchiato un golfino con la candeggina (flacone sfuggito di mano e schizzi a gogò). Arg!!!

Ci tenevo così tanto che sono arrivata a pensare di colorare le macchie con un pennarello nero (dovevo essere proprio disperata…).

Poi mi sono ricordata di quel post!

Si, quel post in cui avevo parlato di come rattoppare i buchi nei maglioni utilizzando lana cardata ed ago per infeltrire.

_Se funziona per nasconere buchi, nello stesso modo posso nascondere le macchie! [Read more...]

Come infeltrire la lana cardata: un corso semplice e divertente

cappello fai da te, decorazioni in feltro, fiore in feltro

Sabato ho finalmente realizzato il desiderio di fare un corso in fiera. 

La lavorazione della lana cardata mi è sempre piaciuta, ma non l'avevo mai provata, anche perchè l'infeltrimento classico ad acqua, prevede tempi lunghi e fasi laboriose che io sinceramente non me la son mai sentita di fare.

Quindi non ho scelto a caso, quando ho deciso di fare il corso di Sweet Felting di Barbara Biscione. Il suo è un sistema di infeltrimento della lana ad umido, facile, pratico e divertente  e che è piaciuto tantissimo a tutte, me compresa.

Quando sono arrivata in fiera, infatti manco a dirlo, uno dei corsi più affollati era proprio quello di Barbara. E davanti allo stand un bel gruppo di signore assistevano alla realizzazione di bellissimi fiori in feltro (tipo quello che vedete sul cappello nella foto sopra).

La lavorazione vista da spettatrice, era davvero scenografica: a fasi in cui la mano doveva essere delicata e leggera, si alternavano fasi in cui i movimenti dovevano essere veloci ed energici: insomma un bel divertimento, oltre che un bello spettacolo da vedere.

Ore 15, inizia il mio corso: si realizza una pochette.

Barbara ci spiega come sfioccare la lana cardata (sfilacciare in ciocche) con movimenti delicati e precisi. Devo dire che ho avuto qualche difficoltà all'inizio: le ciocche, che dovevano essere sottili e lunghe, a me in realtà venivano spesse e larghe, ma poi ho ingranato la quarta e son partita.

Abbiamo imparato a distenderla a strati, senza lasciare spazi liberi, in modo da formare una trama e un ordito quasi come fosse un tessuto.

Utilizzando ciocche di lana cardata di altri colori, siamo passate alla fase decorativa.

Qui a me è partito l'estro e invece di fare decorazioni classiche, mi son messa a fare decorazioni geometriche … manco dovessi decorare una tenda dei SIOUX !

E ora si bagna! La  lana cardata va impregnata con soluzione apposita (saponosa) che riuscirà a far infeltrire le fibre della lana.

Poi in piedi: siamo arrivate al massaggio. La lana cardata va prima pressata con le mani, poi massaggiata delicatamente, per far compattare le fibre le une con le altre.

Il nostro pezzetto di lana cardata bagnata, va arrotolato dentro una tovaglietta di legno e un panno assorbente e va rullato.

Dopo averlo strizzato ben bene, il pezzetto che adesso è diventato feltro, va  sbattuto energicamente più volte sul tavolo (fase divertente e decisamente liberatoria ;-) )

Terminati tutti gli step per l' infeltrimento, si può finalmente cucire e decorare la nostra borsetta, con bottoni, nastri e quello che ci suggerisce la fantasia.

Questa è la mia pochette: colorata, simpatica e … imperfetta!

pochette in feltro, borsa in feltro,

La manipolazione della lana cardata oltre che un modo per creare, è anche  soprattutto un'esperienza sensoriale che consiglio. Toccare la lana soffice, lavorare con le mani saponose, cambiare la forma ai materiali e vedere tanti colori che si uniscono, è decisamente liberatorio. Mentre lavoravo, ho detto subito che questa esperienza sarebbe adatta anche per i bambini. Sono convinta che il loro coinvolgimento in un'attività manuale di questo tipo sarebbe totale e positivo.

Questo è stato il corso di Sweet felting e Barbara è stata davvero impeccabile come insegnante.

Per informazioni:  http://barbydea.blogspot.com o scrivi a barbydea@gmail.com

Imparare ad infeltrire la lana cardata e creare accessori moda in feltro, con lo Sweet Felting

fiore in feltro, spilla in feltro, fiore in lana cardata, spilla in lana cardata, lana cardata, infeltrimento ad acqua,

Volete imparare ad infeltrire la lana cardata per creare bellissimi accessori moda in feltro? Io si!

L’infeltrimento della lana cardata per creare accessori come borse, cappelli, sciarpe, spille e decorazioni varie, è uno degli hobby più gettonati e ho deciso che lo voglio provare anche io: primo perchè mi incuriosisce e secondo, perchè gli oggetti in feltro sono veramente belli. Ogni volta che sono andata a qualche fiera infatti,  il feltro è sempre stato il re degli stand.

Per coloro che ancora non lo sanno, ci sono vari modi per infeltrire la lana cardata: ad ago o ad acqua. Ma ho scoperto che è possibile infeltrire la lana cardata anche con un nuovo sistema ad umido, decisamente più comodo e facile: lo Sweet Felting! [Read more...]

Idee furbe: come rattoppare i buchi nei maglioni con il Woolfiller

woolfiller, buchi maglioni, lana cardata, toppe

Quando ci si trova di fronte a idee di questo tipo, non si può non pensare: ma perchè non ci ho pensato prima !

E' quello che ho fatto quando ho visto come Helen Klopper,  "rattoppa" i buchi nei maglioni.

Anzichè cucire la classica toppa o rammendare con ago e filo, usa una piastrella di gommapiuma, degli appositi aghi (quelli per infeltrire) e la lana cardata.

Come fa?

Semplicemente mettendo la gommapiuma sotto la parte rovinata, il batuffolo di lana sopra al buco e infilzando con l'apposito ago per infeltrire. Il buco così si riempie e la lana si distribuisce e si fissa definitivamente al maglione, formando un tessuto unico e resistente.

Geniale e simpatico: il problema del rammendo dei capi in lana è finito!

Finalmente torneremo ad indossare i nostri capi preferiti che erano rovinati da anni: golfini, maglioni, giacche in lana, possono tornare a nuova vita e con un look più nuovo e colorato.

Questa idea e relativo kit, è stata premiata come una delle migliori 50 invenzioni del 2010 e si chiama Woolfiller.

aghi per infeltrire, lana cardata, rammendo buchi, riciclo maglioni

Io, avendo già comprato alla Fiera di Vicenza la lana cardata, gommapiuma e aghi, non vedo l'ora che torni l'inverno per dare il via alle riparazioni. ;-)

 

Altri articoli correlati

Jeans strappati? Mettiamoci le toppe

Cucito facile: 2 modi alternativi per fare le increspature

Lifehack: piccole idee per tenere in ordine la tua craft room

Come fare gli angoli alle lenzuola senza cucire

Come allargare la vita a gonne e pantaloni, senza cucire