Fai da te: come cucire le tende di casa senza essere sarte

Scritto da Doria il
Pubblicato in Cucito Tutorials con  4 commenti

Come cucire le tende di casa? Prima bisogna trovare il tempo! 😀
Era il 2017 quando scrivevo: “Squilli di trombe: ho finito le tende! Dopo oltre 15 mesi di attesa, finalmente ho tagliato, cucito e montato la stoffa che avevo comprato all’Ikea insieme a Chiara. Adesso quella stoffa è una bella tenda che sventola davanti alla finestra di camera sua. L’evento è epocale e per questo l’ho immortalato. Prima o poi ve le farò vedere.

Solo per caso ieri ho ritrovato le foto che avevo scattato per fare il tutorial…e mica me lo ricordavo! 😆 Comunque, nonostante occorra del tempo a disposizione, realizzare le tende per la casa è una cosa che mi piace molto. È vero che, sia che siano tende da camera, da cucina o per il bagno, le faccio quasi tutte uguali -cioè arricciate con la fettuccia– ma è anche vero che nel corso degli anni il fai da te mi ha fatto risparmiare molto. 

Come cucire una tenda arricciata

Quello che vi faccio vedere oggi è un tutorial per fare -detto in termini tecnici- una tenda arricciata con fettuccia per binario a corde. Detto in termini più caserecci ho fatto semplicemente una classica tenda ondulata, con le pieghe in alto e che si apre in mezzo tirando le apposite cordicelle. Insomma la tenda più tradizionale di tutte ma che, scegliendo il tessuto giusto, va bene su qualsiasi tipo di stanza e arredamento.

Se avete intenzione di farne una anche per casa vostra, seguite le indicazioni qui sotto. Vi avverto però che non sono le spiegazioni di un tappezziere né quelle di una sarta patentata, ma è solo un “racconto a step” di come ho realizzato una tenda fai da te semplice con della stoffa a metraggio comprata all’Ikea (poi vi racconterò anche quella giornata 🙂 )

1- Prendo le misure della tenda

Prendere le misure per fare una tenda arricciata con la fettuccia non è difficile. Io di solito tengo conto

  • dell’altezza dal soffitto al pavimento, tolgo quei 4-5 cm di stacco dal pavimento e aggiungo quelli per gli orli (ne faccio due, uno in basso e uno in alto)
  • della larghezza dello spazio da coprire moltiplicata per 2

Per approfondire: quanta stoffa ci vuole per fare una tenda

2- Taglio la stoffa

Una volta trovate le misure della tenda, stendo la stoffa sul tavolo e, facendo i dovuti scongiuri, taglio con le forbici.

3- Creo gli orli e li stiro

Dopo aver creato un orlo in alto di circa 2 cm e uno in basso di circa 20cm, passo sopra con il ferro da stiro per stabilizzarli e rendere più facile la cucitura. Ho cucito entrambi gli orli a macchina.

Per approfondire: semplice trucco per fare un orlo perfetto

4- Taglio e fisso la fettuccia arricciatenda

Una volta stirati gli orli distendo e taglio la fettuccia della stessa misura della larghezza della mia tenda + 2 cm per lato.

Con degli spilli fisso la fettuccia sopra all’orlo del bordo della tenda, facendo attenzione a lasciare quei 2 cm di fettuccia in più per lato.

5- Cucio la fettuccia

Adesso passo a cucire la fettuccia sulla tenda. Di solito faccio tre cuciture: una in alto, una centrale e una in basso alla fettuccia.

Per rifinire la tenda in maniera pulita ai lati e non lasciare la fettuccia a taglio vivo, svolto e cucio su se stessi quei 2 cm di fettuccia in più che mi sono lasciata.

6- Arriccio la tenda

A questo punto non mi rimane altro che tirare tutti le cordicelle contemporaneamente facendo scorrere la tenda verso la parte opposta.

7- Distribuisco le pieghe

Per distribuire in maniera uniforme le pieghe della tenda di solito mi aiuto fissando le cordicelle alla maniglia di una finestra o di una porta.
Questo trucchetto mi permette di vedere subito quanto arricciare la tenda per arrivare alla misura giusta.

8- Infilo i gancetti

Una volta formate le pieghe non mi rimane altro che infilare i gancetti dentro le asole della fettuccia.

9- Appendo la tenda

Vabbé poi vi risparmio il racconto di quando, per evitare il sali-e-scendi, prendo lo scaleo lo piazzo al centro della finestra e cerco di appendere 4 metri di tenda in larghezza senza spostare più la scala. Una equilibrista nata. 😎

Consigli e suggerimenti per cucire la tenda

💡 Per chi non lo sapesse la fettuccia è un nastro di varie altezze, colori e spessore che permette, una volta cucito al tessuto, di realizzare arricciature e pieghe semplicemente tirando dei fili. Ce ne sono per fare arricciature di diverso tipo, io ho usato la classica fettuccia con le asole dove infilare i gancetti a proboscide più conosciuta

💡 Se le tende sono piuttosto trasparenti è meglio utilizzare una fettuccia arricciatenda trasparente, mentre se le tende sono più pesanti è più adatta una fettuccia più robusta.

💡 Se avete una stoffa che sfilaccia, per fermare i fili lungo il taglio è meglio sorfilare, cioè passare con un punto a zig zag (o simile).

💡 Io ho cucito tutti gli orli a macchina (si fa sicuramente prima), ma almeno l’orlo in basso della tenda sarebbe meglio farlo a mano.

Materiale utile


Ci tengo a sottolineare che ho scritto solo una minimissima parte di cose da sapere per cucire una tenda e sono consapevole che un tappezziere sa fare di meglio. Ma, siccome è una vita che cucio le tende così e a casa mia non ha mai gridato allo scandalo nessuno -tranne quella volta che feci una tenda con l’orlo in discesa- provateci anche voi e vediamo come va.
E adesso: larga la tenda stretta via, fate la vostra…che io ho già fatto la mia! 😉

Top