Ecco come funziona l’Ago Magico per fare la maglia

Scritto da Doria
Pubblicato in Crochet Knit con  23 commenti
ago magico,

L’arcano è risolto! Grazie ad un commento di Delia al post di ieri (grazie Delia!), ho scoperto come funziona l’ago magico per fare la maglia.

Sembra che qualcuno abbia riesumato l’idea dell’ago magico che esisteva già negli anni 60 (e chissà che magari non sia una tecnica ancora più antica…) e che ne abbia fatto un restyling per proporlo sul mercato.

In pratica l’ago magico funziona così:

Ebbene sì, un po’ magico lo è! Vero?

Quello che si crea con questo ago magico è una vera è propria lavorazione a maglia (il punto somiglia molto alla maglia rasata, o al limite alla maglia inglese) solo che non c’è bisogno di saper lavorare né ai ferri né all’uncinetto.

Il movimento da fare mi sembra davvero molto facile: si tratta semplicemente di formare delle asole da tenere con le dita della mano sinistra e andare avanti e indietro con la mano destra che impugna l’ago (che tra l’altro mi pare si tenga quasi come fosse un uncinetto).
L’unica differenza sta nella direzione del lavoro: con l’uncinetto si lavora da destra sinistra, mentre con l’ago magico da sinistra a destra (anche se poi ho letto che a seconda del tipo di lavoro, con l’ago magico è possibile lavorare in entrambe le direzioni).

Ho visto inoltre che oltre a questo punto base è possibile fare anche altri punti (catenella, maglia bassa, maglia alta), che è possibile fare aumenti e diminuzioni e che si può lavorare sia in linea che in modo circolare. Si possono fare punti in rilievo, bordature e si può usare l’ago magico anche per unire lavori e per cuciture a vista.
Il meccanismo comunque è sempre lo stesso: avanti e indietro, avanti e indietro…

Ora capisci perché era magico? È facile da usare e ci si può creare di tutto (io un po’ di cose me le sono pinnate e salvate in questa bacheca).

So che adesso mi chiederai dove trovarlo. L’unica azienda produttrice che per ora ho trovato è questa fauxchet.com, ma non è detto che non ce ne siano altre.

Io comunque proverò a farmelo da me, a meno che l’azienda fauxchet che lo produce non me ne offra una vagonata aggratisse (e vista la pubblicità che mio malgrado gli ho fatto mi sembrerebbe il minimo 😛 ). Nel caso distribuirò a pioggia.

Per chi lo volesse acquistare può farlo da qui:

Top