Hai paura di cucire? Abbassa l’asticella

Scritto da Doria
Pubblicato in Cucito Quattro Chiacchiere Tutorials con  44 commenti
paura-di-cucire

Quando spesso ti dico, anzi ti sprono ad imparare a cucire, non intendo che devi diventare una sarta eccellente, ma mi piacerebbe solo invogliarti ad usare  la tua macchina da cucire avendo meno paura (cosa che invece sento dire spesso).

Il segreto per non avere “l’ansia da prestazione” quando si cuce è abbassare l’asticella delle pretese.
E’ consigliabile cioè  lavorare a progetti semplici e alla nostra portata per poi riuscire ad essere (quasi) sempre soddisfatte del risultato.

Per esempio, non ridere se oggi ti faccio vedere quanto bassa ho messo la mia asticella (in fondo è per incoraggiarti, giusto?  😉 )

Hai paura di cucire? Abbassa l’asticella

In salotto ho una coppia di chaise longue. Una ha il rivestimento ancora sano, l’altra purtroppo ha una fodera che sembra abbia fatto la guerra del ’15-’18.

ricilare strofinacci da cucina

Lo so, non credi ai tuoi occhi, è proprio il rivestimento del mio divano con…ehm, un “piccolo strappo” frutto di ventuno anni di sedute ripetute sempre sulla stessa chaise longue.

Da mesi (taaanti mesi) avevo intenzione di sistemarlo, ma l’idea di fare una fodera nuova non mi attirava tanto per svariati motivi: il costo della stoffa, il tempo che ci avrei impiegato, il risultato non assicurato.

In più, avendo due divani uguali avrei dovuto cambiare la fodera anche al divano sano (tiè: ho appena fatto il gesto dell’ombrello).

Come riciclare strofinacci da cucina

Visto da un’altra ottica, la cosa più importante da fare non era foderare tutto il divano, ma chiudere quello strappo (che sinceramente…nun se poteva più vede’!).

Quindi io NON ho rinnovato il divano, ma semplicemente HO messo una toppa riciclando uno strofinaccio da cucina. Capisci com’è bassa l’asticella ora?

Vogliamo abbassarla ancora un po’?

ricilare canovacci da cucina

Dopo aver messo lo strofinaccio doppio, fatto qualche impuntura e rifiniti i bordi, ho fissato la toppa sopra al buco con degli spilli.
Poi ho cucito in maniera libera (moooolto libera) la toppa.

Capisci? Libera, molto libera. Asticella bassa, molto bassa.

copridivano fai da te

riciclare canovacci

corpidivano faidate

Ora guarda il mio divano: nel punto dove vedi le “screpolature” c’era QUEL buco. Ti sembra un capolavoro? No, non lo è, ma lo strappo non c’è più.

Io ho raggiunto il mio scopo senza tante pretese e non ho avuto paura di cucire.

Se avessi speso un botto per comprare la stoffa per rivestire tutto il divano pensi sarei stata così tranquilla?

Hai paura di cucire? Abbassa l’asticella! Ti ho incoraggiata almeno un po’?

Top