Idee furbe: come rattoppare i buchi nei maglioni con il Woolfiller

Scritto da Doria
Pubblicato in Riciclo con  12 commenti
woolfiller, buchi maglioni, lana cardata, toppe

Quando ci si trova di fronte a idee di questo tipo, non si può non pensare: ma perché non ci ho pensato prima !

E’ quello che ho fatto quando ho visto come Helen Klopper,  “rattoppa” i buchi nei maglioni.

Anziché cucire la classica toppa o rammendare con ago e filo, usa una piastrella di gommapiuma, degli appositi aghi (quelli per infeltrire) e la lana cardata.

Come fa? Semplicemente mettendo la gommapiuma sotto la parte rovinata, il batuffolo di lana sopra al buco e infilzando con l’apposito ago per infeltrire. Il buco così si riempie e la lana si distribuisce e si fissa definitivamente al maglione, formando un tessuto unico e resistente.

Geniale e simpatico: il problema del rammendo dei capi in lana è finito!

Finalmente torneremo ad indossare i nostri capi preferiti che erano rovinati da anni: golfini, maglioni, giacche in lana, possono tornare a nuova vita e con un look più nuovo e colorato.

Questa idea e relativo kit, è stata premiata come una delle migliori 50 invenzioni del 2010 e si chiama Woolfiller.

aghi per infeltrire, lana cardata, rammendo buchi, riciclo maglioni

Io, avendo già comprato alla Fiera di Vicenza la lana cardata, gommapiuma e aghi, non vedo l’ora che torni l’inverno per dare il via alle riparazioni. 😉

Top