Mammacheblog: contenuti, incontri, risate

Scritto da Doria
Pubblicato in Fiere ed eventi Quattro Chiacchiere con  22 commenti
video real time

E’ difficile che io mi sposti da casa e se lo faccio è sempre per buoni motivi. Così questo week end mi sono regalata un breve vacanza (cosa che non facevo da tempo), destinazione Milano-Social Family Day.

social family day, fattore mamma, mammacheblog, platea,

Di cosa si è parlato.

Riassumere tutti gli argomenti trattati non è cosa semplice. Posso solo immaginare che tutte le blogger  in quanto presenti, fossero accomunate da un unico desiderio: quello di riuscire a fare del loro blog un lavoro.

E’ stato più volte sottolineato che, perchè il blogging possa diventare una professione, serve saper fare e saper essere un sacco di cose.

Questo non significa che sia una cosa impossibile, significa solo che la strada è veramente dura e impegnativa e che oltre a tanta passione, pazienza e tenacia, richiede di avere capacità e competenze davvero fuori dal comune.

luigi centenaro, social family day,

Interessanti gli spunti di riflessione offerti dall’intervento sul personal branding di Luigi Centenaro, che ha spiegato come e quanto sia importante “comunicare in maniera efficace cosa sai fare, come lo sai fare e perché gli altri dovrebbero sceglierti”;

così come sono state interessanti le interviste condotte da Barbara Damiano a donne come Veronica Mariani  che del lavoro sul web ne ha fatto un’impresa che oggi dà lavoro a 30 dipendenti (a testimoninza che c’è anche chi ce la fa).

Mi fermo qui. Anche se tanto altro è stato detto e su tutto ho riflettuto.

Chi ho incontrato.

Anche se siamo nell’era delle donne 2.0, niente e nessuno mi potrà convincere che uno smile visto su un monitor  possa sostituire il calore che ti trasmette un sorriso visto dal vivo.

E’ per questo che è stato piacevolissimo conoscere quel vulcano di donna che è Jolanda Restano, motore fondamentale di tutto l’evento, la mitica blog teacher Barbara Damiano e tutte le altre blogger che spesso incontro in rete come la mia amica da sempre Barbara Speedy Creativa.

Chi mi ha fatto divertire

La nota spassosa della giornata è stato girare il piccolo video/intervista per Real Time (uno degli sponsor della giornata).

No, perchè un conto è esprimere i propri pensieri e descrivere le cose che fai avendo davanti una tastiera rettangolare e un conto è farlo avendo davanti un obiettivo rotondo.

Non sembra, ma la differenza è enorme: il cervello si dipinge di bianco, la lingua si incarta di continuo e la voce ahimè fa spesso emmm…

In compenso però con Elena e l’operatore, mi sono fatta un bel po’ di risate!

Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff di Fattore Mamma / Mammacheblog per l’organizzazione impeccabile e la bella giornata trascorsa.

Un saluto particolare alle simpaticissime Elena e Marianna dello staff.

Standing ovation!

Top