Mercatini Hobbisti: attrezzature per allestire il banchetto

Scritto da Doria
Pubblicato in Artigianato e Hobby Quattro Chiacchiere con  15 commenti
mercatino hobbisti, banchetto bijoux

Oggi un’altra storia da leggere scritta da una hobbista che fa da poco mercatini. Ci racconta dell’entusiasmo che la anima e delle cose che impara strada facendo per allestire al meglio il suo banchetto.

Sono Elena e…Ti racconto il mio mercatino

Salve, sono sempre stata restia a fare mercatini per mille motivi, poi un giorno nel paese dove sono nata che conta pochissime anime hanno deciso di farne uno nel periodo natalizio e proprio non potevo rifiutare.

Come creativa, e nel mio blog si può vedere, mi piace spaziare con la fantasia, ma sicuramente la bigiotteria handmade è ciò che espongo nella mia bancarella e la cosa che creo divertendomi maggiormente.

Nella vita normale sono una insegnante di lingue con una sua scuola e mi chiamo Elena, ma come creativa sono La fantasia nelle mani.

I due mercatini che ho fatto, sono stati tutti al coperto, quindi non ho tavolo, sedie o gazebo di mia proprietà e non mi sono dovuta neppure occupare delle luci, essendo una iniziativa di una associazione non ho avuto nemmeno il problema della tessera comunale per esporre o della richiesta da fare per il posto al mercatino, quindi come leggete la mia esperienza è stata solo puro divertimento.

La mattina mi sono svegliata con mille idee di come posizionare bracciali, collane e quant’altro sulla bancarella, mi sono portata anche uno specchio per permettere alle cliente di provare gli oggetti esposti. Una volta posizionata la mercanzia si aprano le danze, l’affluenza è stata buona e anche se qualcuno ha storto il nasino davanti ai prezzi ho ricevuto anche molti complimenti e non posso lamentarmi per il risultato monetario, ma la cosa migliore è l’apprezzamento.

La prima persona che si ferma, guarda e ti fa i complimenti è una cosa che riempie di gioia, mille soddisfazioni in quegli occhi che guardano e nelle mani che toccano. Io poi ho preparato anche dei piccoli doni per chi spendeva una certa cifra e per dare le creazioni ovviamente scatole handmade colorate o con fiocchetti e all’interno o attaccato il mio biglietto da visita, che si può fare in internet tranquillamente spendendo pochissimo.

esposizione bijoux, allestimento banchetto bijoux, mercatino hobbista, mercatino bijoux,

La mattina è la parte dove ero più emozionata, mentre nel pomeriggio avevo preso la mano, quindi ero più attenta a chiedere al cliente se voleva vedere delle alternative alle creazioni esposte, e sì perché non ero riuscita a esporre tutto e consiglio di evitare perché se la bancarella è troppo piena la gente si confonde.

Non ci sono state cose negative, né aspetti che mi abbiano lasciata perplessa o infastidita. Forse l’unica cosa che nel prossimo mercatino devo ricordarmi di fare è mettere da parte moneta per i resti e variare un po’ di più nei colori, non mettere solo cose che piacciono a me, ma spaziare un po’ nei gusti, guardare cosa va di moda, essere un pochino più attenta.

La sera ero stanca morta, ma molto felice e smontare il banchetto portando via solo una scatola mezza vuota, invece che le tre piene dell’inizio giornata non ha bisogno di parole…

¤¤¤

Grazie mille Elena! Ti auguro di fare tanti altri mercatini soddisfacenti come quelli che hai già fatto (e magari i prossimi anche all’aperto).

Nel tuo interessante racconto ci sono utili spunti per ricordare a chi non avesse mai fatto un mercatino

quali attrezzature servono e come allestire il banco

Servono → Gazebo, tavolo e sedie, luci e prolunghe, espositori, scatoline o bustine per il packaging e tesserino e permessi vari.

Da non dimenticare → Specchio, spiccioli per i resti, biglietti da visita, piccoli gadgets da regalare.

Attenzione → Non riempire il banchetto con troppe cose, abbinare con gusto colori e genere.

Non fa mai scomodo → Come ci ricordava Laura la scorsa settimana, un compagno da portarsi dietro è sempre utile per darti una mano! 😉

 

Abbiamo detto tutto?  Voi quali altre cose consigliereste di portare?

Top