Mercatini hobbisti: e mostrare a tutti quello che sai fare?

Scritto da Doria
Pubblicato in Artigianato e Hobby Quattro Chiacchiere con  44 commenti
mercatini hobbisti, banchetto mercatino, lavorazione bijoux, artigiano,

Il giorno di Pasquetta sono andata a fare la classica gita fuori porta e sono capitata nel bel mezzo di un mercatino. Un po’ era d’antiquariato, un po’ mercatino di hobbisti e nonostante i banchetti non fossero tantissimi,  essendo allestito lungo piccoli vicoli, tutto sommato era molto carino da vedere.

Mi soffermavo, guardavo, fotografavo, chiedevo. Rispetto a tanti anni fa, guardo davvero con occhi diversi questo tipo di mercatini e, pur non avendone mai fatto uno, ne capisco benissimo tutto l’impegno, la passione e tutte le difficoltà che ci sono dietro.

Ieri mi sono andata a rileggere tutti i vostri 60 e passa commenti all’ormai famoso post dell’intervista doppia Mercatini Si, Mercatini No: un’esperienza da fare?  (se ve lo siete perso vi consiglio di leggerlo,commenti compresi) e la cosa che di più salta all’occhio e che viene detta sempre, è: ” la gente non capisce la differenza fra una cineseria e una cosa fatta a mano“.

Allora io mi chiedo, da spettatrice con occhio critico e abituato ad apprezzare l’handmade :

_Non sarebbe una buona strategia per fare capire cosa sia “il fatto a mano”,  far vedere sul posto proprio “come si lavora a mano”?

Vi dico che fra tutti i banchetti presenti, io mi  sono soffermata molto di più nell’unico banchetto dove un hobbista lavorava a mano i suoi bijoux. Ero affascinata dai suoi arnesi, dalle sue mani nere, dai movimenti che faceva e con me anche altra gente.

Ecco, trovo che questo sia un buon sistema per far apprezzare di più alla gente quello che poi vede in mostra, per far capire che il prezzo che l’hobbista chiede è adeguato con quello che vende, per far capire alla gente che dietro ad ognuna di quelle cose appese e messe in mostra, c’è amore e pazienza.

Per esempio sarebbe stato bello poter veder lavorare queste belle lampade a piombo a forma di gufo,

lampade artigianali, mercatini hobbisti, lampade a piombo, lampade tiffany, lampade fatte a mano,

o veder decorare uno di questi bellissimi sassi dipinti

sassi dipinti a mano, sassi decorati, sassi artistici, decorare sassi,

o vedere come nasce una di queste bambole in lana cardata.

bambole feltro, bambole lana cardata, lana cardata, bambole fatte a mano, oggetti al mercatino,

Ok, io non ho mai fatto mercatini e forse non posso capirne tutte le difficoltà.

Forse alcuni tipi di lavori non si prestano ad essere lavorati in loco,  ma parlando da semplice spettatrice e non addetta ai lavori, domando:

_Siete proprio sicure sicure di non aver niente di quello che vendete, da poter far veder nascere o finire di lavorare?

Che ne so, preparare qualcosa a casa e fare qualche step o piccole dimostrazioni, mentre la gente passa e guarda?

_Non vi farebbe piacere che la gente si fermasse incuriosita a vedere quello che fanno le vostre mani? Non pensate che vedervi all’opera, darebbe un valore aggiunto alle vostre creazioni?

Forse non servirebbe a vendere di più, ma potrebbe essere agli occhi della gente, un segno di distinzione fra mercatini di hobbisti e quelli delle cineserie.

Quelli che ho scritto non sono consigli beninteso, ma solo domande che vi rivolgo come spettatrice, alle quale potete rispondere solo voi, esprimendo in tutta libertà la vostra opinione.

C’è qualcuno di voi che lo fa ?

Top