Laura e il suo mercatino: è importante il posto assegnato?

Scritto da Doria
Pubblicato in Artigianato e Hobby Quattro Chiacchiere con  39 commenti
mercatino hobbista, banchetto mercatino, hobbista feltro, lavoretti in feltro,

Stanno arrivando un po’ di storie scritte da hobbiste che fanno mercatini da cui prendere spunto per sorridere, riflettere, discutere. Vogliamo leggerne una? 

Sono Laura e…Ti racconto il mio mercatino

E’ difficile parlare di se stessi, delle emozioni, delle proprie creazioni. Ho tutto in testa, trovare le parole per spiegare questo amore per la creatività e per i mercatini, costa fatica; sarà perché ci si mette a nudo e al giudizio delle persone.

Ti racconto il mio mercatino: sono Laura, faccio profuma biancheria, cucito creativo e accessori per la casa; in arte “La Scatola dei Bottoni“.

I bottoni mi piacciono e li metto ovunque nelle mie creazioni, quelli vintage poi, sono un sogno. La cosa gratificante è quando le signore mi portano scatole con bottoni trovati in casa, come fossero piccoli tesori ed io li considero tali. Sanno che avranno una degna collocazione nel mio cucito. Ne ho tanti, sono a 5000. I più belli li guardo, ma restano lì in attesa della creazione che verrà: sarà più bella e si meriterà questi bottoni, forse.
mercatino hobbista, banchetto mercatino, hobbista feltro, lavoretti in feltro,

Arrivo al mattino, assegnano il  posto, mi vanno bene tutti : inizio o fine mercato…dove volete.
Certe persone si lamentano che non vendono, in base al posto assegnato. 
Bisogna far capire loro, che non è il posto, ma gli articoli : dopo 10 anni che fai rose con pasta di sale, cambia. Non si possono più vedere…

Appronto il banchetto: gazebo, 3 tavoli, 2 sedie, luci. Non ho grandi spese: “creativa” vuol dire anche  approntare il tutto con niente o poco. Teli, sportine, sacchetti, packaging, tutto fatto in casa.

Mio marito , sant’uomo, fa da autista, facchino, guardiano quando mi assento, angelo custode che pensa al mio sostentamento morale e fisico.

Dispongo le mie creazioni, non importa se mi copiano: tanto al mercatino dopo ho già 10 articoli nuovi. Chi copia sarà sempre indietro di un passo. Non esistono creazioni brutte: ognuna avrà il suo estimatore.

Mi rifiuto di vendere a chi dice” Be’ dammi quello va’”. Al che rispondo” La mia merce non è in vendita per Lei” non spesso , ma capita.

Le cose piacevoli sono di più, per fortuna : le foto spedite in diretta all’amica per un consiglio sulla scelta, le rimanenze date in beneficenza per fare altri mercatini , lo scenografo francese che compra le bamboline per le ragazze della compagnia con tanti complimenti da mettermi in imbarazzo.

Faccio sconti. Regalo ai bimbi. Generosa, si forse troppo.
Non faccio bomboniere, mi frenano la creatività , anche i miei pezzi non sono più di 10 / 12 uguali.

Una cosa carina : una coppia voleva le bomboniere per il Battesimo, lei era ancora in attesa, mi hanno rincorso per 4 mesi per tutti i mercatini. Troppo carini. Ho ceduto.

Ho fretta di iniziare cose nuove.   Marché, mon amour!
¤¤¤

Grazie mille Laura! 

Di spunti per solleticare commenti ce ne sono tanti: i mariti “santi accompagnatori”, chi copia, chi dice che vendere dipenda dal posto assegnatoMa sarà davvero così? Laura dice di no. 

Tu che ne pensi?

racconta-mercatino300x120

Fai mercatini e vuoi raccontare la tua esperienza?

Scrivimi e partecipa!

Top