Anche se lavoriamo con le mani, non dimentichiamoci dei piedi

Scritto da Doria
Pubblicato in Quattro Chiacchiere Vintage con  21 commenti
rimedi-nonna

Tranquilla, non ho trovato una nuova tecnica per fare l’uncinetto e nemmeno si tratta di un nuovo modo di fare finger knit  😀
Quello che invece ho trovato è un rimedio della nonna per prendersi cura dei piedi e delle gambe.

Sì ok ma che c’entra? C’entra.
Non so voi ma io per il lavoro che faccio non mi muovo più. Se cucio sono seduta, se faccio l’uncinetto sono seduta, se lavoro ai ferri sono seduta, se scrivo sono seduta. Si è vero cammino per andare in bagno, ma poi c’è una sorta di poltrona anche lì 😀

Sento un estremo bisogno di alzare le chiappe -si può dire chiappe sì?- da questa sedia e di andarmi a fare lunghe passeggiate per sgranchirmi un po’ ma non lo faccio un po’ per pigrizia, un po’ per il tempo che manca, un po’ perché penso che posso stare anche senza.

Quest’anno prima che cominciasse l’inverno, la mia amica del cuore mi fa:
-dai vieni a fare ginnastica con me. Ci si diverte.
-e dove vai?
-all’Auser
– 🙁

Ok, in attesa che qualcuno mi prenda di peso e mi porti via di qui -ma non a fare ginnastica all’Auser- non mi rimane che adottare questo sistema casalingo e della nonna che ho trovato in una pagina della Domenica del Corriere degli anni 60.
È un po’ datato ma serve per alleviare il gonfiore gambe e piedi soprattutto di chi come noi sta seduto, causa lavoro, per la maggior parte della giornata.

rimedi-per-le-gambe

Letto tutto? Tutte le sere fare un pediluvio con acqua calda e sale da cucina e alternare bagni caldi a quelli freddi.
La cosa mi incuriosisce e sinceramente vorrei anche provare. Ovviamente seduta 😀

E voi per lavoro state sempre sedute? Come state a gambe? 

Top