Piccoli trucchi per appendere un quadro senza rovinare il muro

Scritto da Doria il
Pubblicato in Bricolage con  4 commenti
quadro-tela

Avendo bisogno di rinnovare camera di mia figlia, di recente qui a casa abbiamo abbiamo fatto una sorta di trasloco di mobilia tra una stanza ed un altra.  Abbiamo passato un paio di giorni a smontare e rimontare armadi e cassettiere, a trovare una nuova posizione per letto e comodino e a decidere dove attaccare specchi, quadri e frizzi vari. 

La difficoltà più grande non è stata tanto quella di montare, avvitare, incastrare pezzi di mobili quanto quella di metterci d’accordo per decidere cosa appendere alle pareti e come farlo bene.
Di sicuro mia figlia aveva le idee chiare: voleva qualcosa di originale, coloratissimo e di impatto perché si era stufata di vedere appesi quei vecchi quadretti a punto croce ricevuti per la comunione (come darle torto 😂).

Così siamo state giorni a cercare in rete foto libere da copyright e adatte per quello che aveva in mente e poi, dopo averle trovate, abbiamo ordinato una Foto su tela bella grande e un cuscino su Fotoregali con lo stesso stile astratto. In pratica il sito che offre questo servizio crea quadri e tele di tutte le dimensioni e forme, riproducendo fedelmente la fotografia che gli mandiamo. Il risultato è decisamente originale e decorativo! (per info su come ottenere una stampa su tela personalizzata www.Stampa-su-tela.it)
Noi avevamo mandato queste foto:

quadro-astratto-con-pere           quadro-astratto-con-verdura

che sono poi diventati questo ↓

quadro-tela-1

Soggetti strani per una camera lo so, ma coloratissimi, freschi e brillanti. Originali vero?

quadro-tela-2

Come appendere un quadro senza rovinare il muro

quadro-tela-3

Bene, finito di sistemare i mobili, siamo passati ad appendere quadri alle pareti. E qui ognuno ha cominciato a dire la sua.

Io che non vedevo l’ora di finire il lavoro e sistemare tutto, mi ero già armata di chiodi e martello mentre l’uomo di casa era pronto con trapano e tasselli.
L’ho spuntata io. Anche se non sono mai stata una campionessa nel piantare i chiodi ho convinto “il trapanatore” che ce la potevo fare e senza fare danni. Per fortuna è andato tutto bene.
Il segreto? Ho seguito alcuni trucchetti -che tempo fa mi avete dato voi- per appendere un quadro senza rovinare il muro:

  1. usare chiodi di acciaio: non si piegano e si infilano più facilmente
  2. prima di puntare il chiodo, prendere un pezzetto di nastro adesivo di carta da imbianchini e attaccarlo sul muro in corrispondenza del punto dove si vuole attaccare il quadro. Una volta piantato il chiodo togliere il nastro delicatamente
  3. in mancanza del nastro adesivo di carta prendere due pezzettini di scotch trasparente e metterli a croce sul muro. Una volta piantato il chiodo al centro della X togliere piano piano lo scotch.
  4. posizionare sul muro una mollica di pane schiacciata con il chiodo infilato al centro, poi battere col martello
  5. se il chiodo è piccolo e lo si tiene male in mano, infilarlo su un pezzo di cartoncino su cui si è fatto un piccolo taglio. Tenendo il cartoncino in mano si potrà tenere dritto il chiodo

Ho piantato i miei chiodi senza rompere l’intonaco ma ero pronta al peggio. Seguendo il consiglio della nostra amica Rita e in mancanza di stucco, mi ero munita di dentifricio bianco: in caso avessi rovinato il buco avrei saputo come riempirlo. 😜

Top