cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Tessuto di lino: 40 buoni motivi per amarlo

L’altro giorno in un vecchio numero della Domenica del Corriere, ho trovato un articolo molto interessante sui vestiti di lino. Devo dire che inizialmente la mia attenzione è stata attirata da numerose foto di modelli di abiti in lino. Abiti eleganti o pratici, dritti o svasati, interi o spezzati ma tutti lunghi al ginocchio e dal chiaro taglio anni 60. Per me, che vado matta per il vintage e adoro il tessuto di lino, un piacere guardarli!

(n.b. chi volesse dare un’occhiata più accurata e desiderasse leggere le didascalie, può allargare l’immagine con un clic)

 

 

Comunque, al di là delle immagini dei modelli, l’articolo -dal titolo Vizi e virtù dei vestiti di lino era interessante di suo perché rispondeva ad alcune curiosità tipo:

È proprio vero che il lino è fresco? Sarà vero che esiste il lino ingualcibile? È davvero ingualcibile il lino ingualcibile? E il prezzo? Il lino non è un po’ caro? E la garanzia che è veramente lino e non una tela qualsiasi?

Al che mi sono incuriosita, ho letto l’articolo (fatelo anche voi se vi va) e ho anche approfondito l’argomento con altre letture, tanto da arrivare ad apprezzare il lino ancora di più -che già come tessuto lo adoravo da prima.

40 e più motivi per amare il tessuto di lino

Anche se sono molte quelle che lo odiano perché il lino si stropiccia facilmente e risulta faticoso da stirare (scusate ma il lino è bello perché è così, altrimenti si chiamerebbe poliestere, no?), il lino ha così talmente tante qualità, che i lati negativi passano decisamente in secondo piano.

Il lino è una fibra naturale utilizzata dall’uomo da tempi immemori. Pare sia la fibra tessile più antica del mondo (Fenici, Egizi e poi i Romani lo hanno sempre utilizzato) e anche quella con le caratteristiche più straordinarie.
Per esempio lo sapevate che il lino ha un elevato potere assorbente e che è meglio del cotone per asciugare la pelle? Contemporaneamente non irrita, anzi cura e lenisce anche in casi di problemi dermatologici perché aiuta ad eliminare la microflora patogena.
Inoltre avete mai provato a dormire nelle lenzuola di lino? Fatelo. Se soffrite il caldo o non sopportate l’umido, il lino assorbirà tutta l’umidità, creando un senso di benessere che vi piacerà.
A titolo di informazione se volete acquistare il lino ed essere certe che sia originale e puro, sappiate che esiste il marchio a scudetto che protegge l’originalità di questo tessuto (un po’ come quello della pura lana).

Potrei davvero stare qui un’ora a parlare di tutto quello che di meraviglioso ho letto sul lino, ma conoscendomi attaccherei un pippone che non finisce più. Così per chiudere in bellezza ho fatto (solo) un bell’elenco di proprietà del lino che ho letto e di tutte le virtù che mi sono venute in mente.
Ora a mo’ di preghiera del Santo Lino, ripetete con me:

Amo il lino perché:

  1. il lino è naturale
  2. il lino è ecologico
  3. il lino è fresco
  4. il lino è igienico
  5. il lino è igroscopico
  6. il lino è traspirante
  7. il lino è anallergico
  8. il lino è molto assorbente
  9. il lino neutralizza gli odori
  10. il lino è antistatico
  11. il lino è isolante
  12. il lino è termoregolatore
  13. il lino riflette i raggi ultravioletti
  14. il lino è bello anche se sgualcito
  15. il lino è sottile e leggero
  16. il lino è spesso e pesante
  17. il lino è delicato
  18. il lino è resistente
  19. il lino è elegante
  20. il lino è sportivo
  21. il lino è sempre di moda
  22. il lino è estate
  23. il lino è mare
  24. il lino è abito da donna
  25. il lino è abito da uomo
  26. il lino è abito corto
  27. il lino è abito lungo
  28. il lino è camicione
  29. il lino è tenda
  30. il lino è lenzuola
  31. il lino è asciugamano
  32. il lino è tovaglia
  33. il lino è bomboniera
  34. il lino si rammenda
  35. il lino si ricama
  36. il lino si cuce
  37. il lino si tinge
  38. il lino non lascia peli
  39. il lino è eterno (la Sacra Sindone è di lino, se non è eterna lei…).
  40. il lino è puro (il famoso PuroLino)
  41. il lino è caro (il famoso  Carolino…3…2…1…ok, non l’avete capita, pazienza 😀 )
  42. il lino è…se il lino vi piace, aggiungete voi la voce!

E se invece non vi piace così come piace a me, raccontate il perché
(però non dite perché si sgualcisce, ché vi mando in prigione senza passare dal VIA come nel Monopoli!)

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

32 risposte

  1. Ancora una!
    Il lino non lascia peli… per questo è ottimo per gli asciugamani per il viso, gli asciugapiatti, e per appoggiarci sopra direttamente biscotti, dolcetti, la pasta del pane o della pizza, senza che ci si appiccichino pelucchi.

  2. Ciao Doria!! è vero il lino è una cosa unica però…sono sicura che mi manderai in prigione…quando metto un pantalone di lino mi sento in disordine perché appunto è stropiccioso… 😀

    1. Nadia, io scherzo spesso ma so bene che il gusto personale conta sempre tanto, quindi ti capisco se dici che non ti piace perché non ti senti a posto.
      Però la prigione ti tocca lo stesso 😛

  3. Qui non si finisce mai di imparare: adesso so anche cosa significa igroscopico… ma non diventerò troppo intelligente? 😀
    Del lino mi piace tantissimo proprio il fatto che è sgualcito, stirato perde tutto il suo fascino. La cosa che non mi piace però è che si consuma subito… almeno a me i pantaloni durano un mesetto poi si consumano tutti…. sarò io che ho le gambe raspose? 😀

  4. Sono da semopre un’estimatrice sfegatata del lino,
    molte delle mie borse realizzate sono in lino, lo adoro all’ennesima potenza!

    P.S. Mi permetto di aggiungere:
    41. Il lino è anche tovaglia (magari magistralmente ricamata :)) )

      1. Qui dalle mie parti c’erano le telerie di Poirino che producevano a getto continuo, ed il lino di Poirino era famoso, per qualsiasi uso… dagli asciugapiatti alle lenzuola, dalle tende alle tovaglie…

        Ho una serie di asciugapiatti del cosiddetto “corredo” che uso da una trentina d’anni, e solo ora iniziano a sfilacciarsi.

          1. Sono trent’anni che non ne ho bisogno… 😀
            A parte gli scherzi, la zona di Chieri e Poirino era la patria dei tessuti di arredamento, di aziende tessili ce n’erano a bizzeffe, ed ogni tessitura aveva il suo spaccio dove vendeva la parte buona di pezze fallate, un buon assortimento di rimanenze di magazzino o fine serie, e anche vari altri tipi di tessuti a metraggio di sua produzione… erano comunque tutti tessuti di alta qualità a prezzi un po’ più bassi dei negozi (un po’ come i GS Scampoli).

            Se volevi rifarti le tende andavi a Chieri, e spendevi comunque ‘na cifra… ora vai al mercato e trovi quel che trovi.

            Poi pian piano sono andate scomparendo, vittime del mercato da prezzi stracciati su materiali di qualità infima, e ora sono in poche a resistere, ed ancora meno ad avere lo spaccio, dove tra l’altro vendono anche roba già fatta e non di loro produzione.

  5. Dovrei chiamare mio marito a parlare del lino l ho conosciuto in estate e quando mi veniva a trovare era sempre elegante con i suoi vestiti di lino con pure il gilet io li dicevo ma non hai caldo vestito cosi no mi diceva sono di lino e si sta benissimo sono durati tanti anni poi andando avanti con l età il fisico cambia ha avuto un dispiacere disfarsene e mi diceva continuamente non diventare matta a stirare che le sua bellezza è la stropicciatura. ciao a tutte

  6. So che ora dirò una cosa quasi illegale, ma io non amo leggere! Per niente…Ma questo post l’ho assorbito, l’ho trovato davvero interessante e pratico! Ora lavorerò il lino più spesso…poi ho sempre sentito osannare il cotone, ma visto così direi che il lino lo batte! Tra l’altro anche se si stropiccia che importa? E’ talmente comodo! Poi così ho la scusa…non è che non sono brava a stirare, è che indosso puro lino!!

  7. Credo di aver avuto un vestito come il primo bianco! 🙂 Ma ancora adesso lo uso molto: ho vestiti e calzoni e poi lenzuola e asciugamani ricamati da mia nonna che ancora uso ( sono praticamente eterni)!

  8. Ok, ok, confesso: prima lo detestavo proprio perché si stropiccia e mi sembrava di non essere mai in ordine. Poi mi è successa qualche disavventura lavandolo (un abito che adoravo, messo due o tre volte, da 42 è diventato una 5/6 anni…)
    Adesso lo adoro, sia da indossare che da cucire, e non vedo l’ora di fare qualche esperimento di eco-printing. E ho scoperto che è un’ottima fibra anche per l’inverno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter