Giornata Mondiale del Fai da te, la cura più naturale per ansia e stress

Scritto da Doria il
Pubblicato in Artigianato e Hobby Quattro Chiacchiere con  6 commenti

Il 24 maggio è la Giornata Mondiale del Fai da te. Lo sapevate?
Probabilmente è nata per promuovere la vendita di seghe e martelli, ma è finita col diventare una importante occasione per promuovere la creatività e la passione per la manualità a tutti i livelli.
A tal proposito la notizia di oggi è questa: “Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, entro il 2020 l’ansia sarà la seconda patologia più diffusa al mondo. E secondo gli psicologi il bricolage e le attività manuali sono la risposta più semplice e naturale per combattere ansia e stress.”

Concordo. Io infatti non conto neanche più le volte in cui qui sul mio blog ho detto che avere un hobby manuale fa bene alla salute e non è un caso se il mio blog l’ho chiamato “un-idea-nelle-mani”. Infatti, mantenere la mente e le mani impegnate (a fare, creare, sferruzzare, cucire, colorare, incollare…) per me è stato fondamentale per superare un brutto momento della mia vita. E da allora non ho più smesso.

Credo che la creatività possa aiutare ad essere felici. Pensare, progettare, imparare nuove tecniche, mettersi alla prova, realizzare qualcosa con le proprie mani,  è una delle cose più belle che possiamo fare per noi.

Benefici del fai da te

Dedicarsi un hobby creativo o fare un’attività manuale che ci piace, ha molteplici benefici sia a livello fisico che mentale. Questo vale per tutti gli hobby e per tutte le persone, anche se possono sentirne maggiori benefici quelle persone che, a causa di varie circostanze, hanno bisogno di “disconnettersi” dalla routine, dai pensieri brutti o da problemi che sembrano insormontabili.
È stato provato infatti che fare un’attività creativa manuale, inducendo le persone a concentrarsi e a fare gesti spesso ripetitivi

  1. calma e rilassa
  2. migliora l’umore
  3. aumenta l’autostima
  4. stimola la creatività
  5. allena la mente
  6. rinforza il fisico
  7. è pura soddisfazione

Ecco qui un video che avevo fatto qualche tempo fa -e che potete condividere a manetta- a proposito dei benefici del fare la maglia (che potrebbe essere declinato anche per l’uncinetto, il cucito, il ricamo…)

Tutto questo non fa altro che trasformare il fai da te in un ansiolitico portentoso, l’unico che non fa male e che non si compra in farmacia (ma noi struzianti lo sapevamo già…e infatti siamo in cura da anni!!! Névvero?) 😉

Top