cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Camicetta Facile da Cucire con Cartamodello

modello camicetta, modello blusa, cartamodello camicetta gratis, cartamodello camicetta estate, modello top donna,

Ho trovato sulla mia raccolta della Domenica del Corriere, questo bel modello di camicetta da donna facile da tagliare e da cucire (o, se vogliamo dirla alla Carla Gozzi, una bella “blusa”).

Il modello dall’aria un po’ retrò, a seconda della stoffa con cui verrà realizzato, può essere sia elegante che pratico. 

Nell’articolo che ho letto, viene proposto in georgette di seta ideale per l’estate, ma secondo me potrebbe essere fatta anche con altri tipi di stoffa più modeste, ma leggere e sottili per facilitarne il drappeggio.

Modello Blusa

Nell’immagine qui sotto eccone  il cartamodello con le misure utili per poterlo ritagliare su carta e poi su stoffa.

cartamodello camicetta, cartamodello camicetta gratis, cartamodello, blusa, cartamodello top, cartamodello camicetta estate,

Confezione

Per la confezione della blusa occorrono m.1,60 di stoffa.

Maniche, drappeggi, cintura, tutto si forma una volta tagliata la camicetta e fatte le due cuciture sui fianchi in basso sulla parte più larga che forma la baschina.
Sul davanti basta fare i quattro occhielli, come si vede nello schema, e attaccare i quattro bottoni.

suggerimentiATTENZIONE: Io non ho avuto modo di provare a cucire questo modello, ma ho voluto comunque condividerlo. Quindi se ti piace e vuoi  provare a farlo, comincia con un vecchio scampolo. Se vedi che ti viene bene, puoi sempre passare in un secondo momento a farlo con un tessuto più importante. 

Per saperne di più LEGGIcartamodello-blusa-anni-60

Cartamodello Gratis

Se vuoi provare a tagliarle questa camicetta, ho preparato per te un PDF da scaricare gratis.
Mentre disegni il cartamodello, potrai tenerlo davanti a te per controllarne le misure.

Varianti per la mezza stagione

Ok, già te la immagini cucita su una stoffina fresca e leggera leggera da sfoggiare questa estate.

Ma prova a pensare a farla in jersey, in lana o in pile o altro tessuto caldo e avvolgente. Non potrebbe diventare un bel coprispalle da mettere nella mezza stagione?

Altra possibilità: e farlo tutto a maglia o ad uncinetto con un bel filato soffice e leggero?

Pensaci 😉

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

69 risposte

  1. Scusate, arrivo buona ultima, soprattutto sperando che questo blog sia ancora attivo!!!, ma sto cercando un blusa un po’ anni 50 per una festa: se ho capito bene, e guardando anche l’ultimo articolo pubblicato da Doria, devo tagliare la stoffa considerando che non ci sono cuciture ma tutto l’ambaradam si regge su tre bottoni e due fasce annodate, giusto? Quindi: la parte bassa rettangolare, diciamo così, deve coprire la schiena, passare sotto le spalle ed abbottonarsi in vita, le due fasce sormontano le spalle, si incrociano sotto il seno e si annodano su un fianco, giusto?
    Grazie a chi vorrà rispondermi 🙂 :-*

  2. Carissima Doria ho visto un sacco di commenti sulla blusa e mi sono un po’ incuriosita e poi mi sono ricordata che quando ero ragazza avevo questa blusa anzi due una in cotone e una in maglina erano infatti senza tagli si portavano incrociate io le preferivo annodate nei fianchi.
    Non c’erano bottoni e per farla stare bene c’erano due mini taglietti tipo asole nei due fianchi si infilava incrociando prima sul davanti la blusa e poi facevi il fiocco semplice no … ciao a tutte

    1. Grazie Anna! Quindi se la infilavi era cucita sul davanti? Cioè sui fianchi la appoggiavi come fosse una ciambella? Comunque è quasi pronto un post con qualche esperimento 🙂

  3. Beata versatilità. Sono poche le varianti rimaste.
    Ne sparo una a caso : infilata dai piedi a mo’ di slip con fiocco davanti.
    Doria , sei sicura che è una blusa? La foto è dal verso giusto?
    Laura

  4. Gulp…con tutti questi incroci…ci vuole un vigile!!! 😀 per me il problema è che incrociando c’è poco spazio x alzare le braccia( anche in questo secondo cartamodello) 😀

  5. Riflettendo sul disegno sono arrivata a questa conclusione: si vedono benissimo i 4 bottoni allacciati sul davanti, quindi ho dedotto che se io prendo il ritaglio di stoffa così come lo vediamo nel cartamodello cucito la parte sopra i bottoni infilata la camicetta mi trovo le due parti lunghe sui fianchi le faccio passare dietro le spalle, quella di sinistra sulla spalla destra e quella di destra sulla spalla sinistra. Avrò un incrocio di stoffa che copre la schiena. Incrocio sul davanti e faccio il nodo sul fianco. Non avedo realizzato e messo in pratica il tutto non so se se la lunghezza delle fascie è tale da permettere i due incroci, ma se non lo è si potrebbe evitare di incrociarle dietro la schiena e passare la fascia del lato destro sulla spalla destra e quella sinistra sulla spalla sinistra e poi fare l’incrocio solo sul davanti. Fatemi sapere.

      1. Mi dai della strega? Forse nella vita precedente…un vago sentore…
        Navigavo nei modelli anni’40 / ’50 da mare tutti semplici :2 tagli,2 cuciture guardando i vari links, sono arrivata a questo.Quando ho un attimo, ti mando il sito con disegni, cartamodelli e misure, bello.(lo ripesco dalla cache)Ero partita da -refrashion dress- e poi mi sono “persa” nella rete…
        Laura

  6. e poi succede che ti imbatti nello stesso modello (quello che ho cercato di fare io) in un sito inglese… magari può servirvi per svelare l’arcano?(e la cartamodellonovela continua! :D)

    1. Leggo male io o nell’articolo c’è scritto che le cuciture servono a formare le taschine? Intendono forse che ripiegando la stoffa sui lati si possono fare le tasche? Anche io pensavo che intendessero cucire sopra i bottoni, ma poi come si infila?
      Il mistero si infittisce 😀

    1. Tranquilla il link va bene, almeno ci siamo tolte la curiosità.
      Ho dato un’occhiata. Diciamo che hai dato una tua interpretazione, però se sei uscita dall’oggetto “blusa” 😉

  7. non so come si fa a postare la foto (sono troppo poco interattiva 😉 ahahah) comunque ho visto che per legarla vado meglio dietro a mo’ di coprispalle: in pratica la U appoggiata sulle spalle e i due lembi raccolti ed annodati dietro la schiena. Per legarla invece come sulla figura ho scelto un tessuto troppo scivoloso e non mi riesce bene il giro attorno alla vita, nel senso che le braccia poi hanno poco gioco, non ci si riesce a muovere troppo bene e tutto tende a slegarsi, forse con un cotone leggero è più facile… con un cotone leggero e con un vitino di vespa 😉

  8. nessun pezzo, ho preso la stoffa, ho tagliato seguendo il cartamodello in pezzo unico, ho rifinito i bordi e la camicia/coprispalle è pronta. Non so come fare a inserire le foto (ho risolto il problema!!!)

  9. Fatta!!! Ho preso una vecchia tenda ed ho realizzato questa camicetta/coprispalle… è veramente facile e veloce… basta tagliare bene la stoffa e come diceva qualcuna rifinire i bordi. Ho riadattato le misure alla mia taglia ed il risultato non è malaccio!

        1. Ciao a tutte!
          Bellatrix, almeno dacci le spiegazioni…
          ieri sera ho provato e riprovato ma non riesco ad assemblare i pezzi…………….
          Buona Giornata!

          1. Gius, io non ho provato ma il pezzo dovrebbe essere unico. Non ci sono pezzi da assemblare.
            Il punto è capire come va indossata (‘sta blusa sarà il rompicapo dell’estate) :mrgreen:

  10. Ciao! la blusa mi piace molto dal disegno.. sarò tarda io, ma proprio non riesco proprio a capire come assemblarla.. qualcuna l’ha capito e riesce a spiegarmelo?
    Grazie mille e complimenti per il blog! 🙂

    1. Ciao Alice, apriremo due scuole di interpretazione perché la blusa pare ci sia chi la interpreta in un modo e chi in un altro.
      Io come avevo scritto nel post non ho ancora provato a farla e mi sa che aspetto qualche volenterosa che ne sveli la chiave di volta.

  11. ciao ,io ho provato a farla tagliando il cartamodello su una vecchia tovaglia adattandola alle mia misure però qualcosa non mi torna…speravo anch’io che si facesse viva qualcun’altra più brava di me con una ” lampadina” che chiarisse!!

  12. Doria ma alla fine nessuna ha provato a farla? Ogni tanto mi rileggo le istruzioni e i vostri commenti ma proprio non capisco. Speravo che vedendo una foto mi si sarebbe accesa la lampadina.
    Pazienza continuerò ad uncinettare.

  13. Santo cielo!! Ho trovato il paradiso delle formichine operose! E che dire di tutte queste chicche vintage che a metterle davvero farebbero di noi le più eleganti, altro che riciclone!!
    Grazie grazie

  14. Per dirla con Carla questa blusa è veramente glamour!!!
    Cartamodello stampato!
    Ci provo e poi ti mando la foto del risultato, sperando che sia decoroso 😀
    Grazieeeeeee
    ciao Gio

    1. Mi sono presa le misure:80 cm di vita non li avrò mai,nemmeno se mi converto al vegan per tutta la vita.Le cose sono 2:la stoffa è in doppio, quindi 3,20 m ,oppure il modello va girato, dove tu dici esserci le asole è il 1/2 dietro.Questa sera faccio il modello su carta e domani, con campionari di tende brutte brutte lo taglio.
      Chi la dura la vince, èdiventata una questione di principio. Voglio vedere com’è questo modello! laura

      1. Per comodità ti allego l’articolo originale (così ora so che nei commenti posso inserire immagini. wow!). Ho riportato più o meno le stesse cose, ma non ci sono altre istruzioni.
        Ci si legge vero?

  15. e dai ragazze…non è complicato.Stoffa in doppio, il dietro è in orizzontale 80 cm, 2 cocche sulle spalle incrociate sul davanti, le altre 2 cocche fasciano la vita, fai un bel nodo ed è pronta, c’è anche un po’ di baschina sui fianchi.
    Basta orlarla tutta attorno: non c’è nulla da chiudere o unire. Più facile di così non esiste nulla. Buon lavoro. laura

  16. ciao Doria…io ” lancio ” una dritta x chi non è esperta in cucito..permetti? nemmeno io sono esperta specialmente nel taglio ( col cucito me la cavo)
    se non si vuole sprecare tessuto e non si sanno le misure esatte si può usare come prova il TNT.. ( tessuto non tessuto che si usa x coprire le piante nell’orto durante l’inverno..magari quello più pesantino) si cuce con la macchina da cucire come fosse stoffa e poi si prova addosso come fosse un vestito così si vede dove ci sono i difetti correggendoli poi sul cartamodello…in mancanza di TNT si può usare una vecchia tovaglia o un pezzo di vecchio lenzuolo…questa blusa provo anch’io a farmela con le misure che ci sono però dopo aver fatto il cartamodello in carta lo riporto su una stoffa di scarto così se sbaglio misure non mi viene “l’ansia da spreco!!” spero di essere stata utile!! ciao a tutte!!

  17. Ciao Doria, questa camicia è proprio bella… ma non ho mica capito come faccio ad assemblarla ed ottenerla come nel disegno! Sarà che non sono esperta di cucito… però grazie! Magari prima la provo per la Barbie! 😉 Dani

    1. Allora ti do la mia interpretazione perché come ho scritto nel post anche io non ho provato a farla.
      La larghezza di 80 cm dovrebbe essere quella che avvolge tutta la vita/fianchi (da dietro a davanti) e quei 4 taglietti che vedi disegnati sono le asole per i bottoni.
      Il punto a V dove le due fasce si aprono e divergono, dovrebbe andare dietro al collo. Le due fasce poi dovrebbero montare sul davanti intrecciandosi. Credo si debbano fare due cuciture sui fianchi per dare forma alla baschina (nell’articolo c’era scritto così).
      La cosa invece che mi ha fatto riflettere è che le due fasce essendo tutte e due della stessa lunghezza ma allacciate sul fianco verranno asimmetriche.
      Guardando il disegno sembra infatti che forse una fascia sia più corta dell’altra. Chissà…
      E’ pur sempre un disegno di un settimanale del 1960. Secondo me bisogna un po’ adattarlo alla propria persona.

      Però visto che non sono una sarta sono possibili e gradite anche altre interpretazioni. 😉

  18. mi piace!! me lo stampo perché sembra facile…blusetta x l’estate ma anche un coprispalle x l’inverno o mezza stagione mi inspira!! grazie 1000 Doria!! 😀

    1. Guarda è dallo scorso anno che ho in mente di farla, perché a occhio e croce sembra facile.
      Poi guardando bene il cartamodello mi è venuta l’idea del coprispalle a maglia o ad uncinetto. E ti dirò che forse mi intriga ancora di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter