cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Come Fare uno Scaldacollo a Maglia. Spiegazioni e Schema

scaldacollo a maglia, scaldacollo ai ferri, scaldacollo uncinetto, scaldacollo di lana, modello scaldacollo, abbraccia collo di lana,

Ero decisa ad imparare ad usare i ferri circolari per fare un semplice scaldacollo “a tubo”, ma per il momento ho dovuto desistere: la mancanza di appoggio sotto al braccio non me li ha fatti apprezzare quanto si meritano. Ma non mi do per vinta e riproverò con più calma.

Però non ho abbandonato l’idea di realizzare uno scaldacollo e quindi ho lavorato con i classici ferri diritti quello che, ispirata dalla forma, ho chiamato “Abbracciacollo”.

scaldacollo a maglia, scaldacollo ai ferri,  scaldacollo uncinetto, scaldacollo di lana,

Come fare lo Scaldacollo

Lo scaldacollo è un trapezio lavorato in 3 parti: le frange a forcella, la parte centrale a maglia e le rifiniture ad uncinetto (vedi schema).

Pur avendo una forma geometrica regolare, una volta indossato abbraccia in maniera asimmetrica il collo:  largo e con frange sul davanti , si allunga sul dietro e finisce per avvolgere il collo fino al davanti, dove è fissato con tre bottoni in legno.

La parte più larga misura 25 cm, quella più stretta 10 cm ed è lungo 60 cm.

Frange: lavorare una striscia con la forcella lunga circa 55 cm. Intrecciare le asole di un lato; lasciarle libere (non chiuse) nell’altro lato.

Parte a maglia: infilare le asole non chiuse della striscia lavorata a forcella su un ferro e lavorare per circa 20 cm a maglia coste 1/1.

Lavorare sempre a maglia coste 1/1 per altri 40 cm,  facendo da ora in avanti regolari diminuzioni di maglie laterali, in modo da dare allo scalda collo la forma di un trapezio. 

Rifiniture ad uncinetto:  lavorare un giro a maglia bassa su un lato dello scaldacollo, fino ad arrivare alla base minore, dove andranno lavorate 3 asole per i bottoni e tre smerli.

Asole e smerli, lavorare così:

  • 1° giro a maglia bassa;  
  • 2° giro una maglia bassa sulla maglia bassa sottostante, 2 catenelle (formeranno l’asola), una maglia bassa saltando 2 maglie basse sottostanti; così per 3 asole e fino alla fine del giro;
  • 3° giro puntando l’uncinetto sotto le catenelle della riga precedente, eseguire 6 maglie alte che formeranno lo smerlo a ventaglio. Così per tre smerli.

schema scaldacollo a maglia, schema scaldacollo ai ferri, modello scaldacollo, spiegazioni scaldacollo,

Qualche suggerimento

  • Non ho indicato il numero di maglie perché il risultato del lavoro è sempre legato al tipo del filato usato, dal numero dei ferri e dalla tensione esercitata sul filo, che è diversa per ognuno. Avendone indicato le dimensioni, puoi aiutarti magari facendo un campione 10x10cm.
  • Lo scaldacollo si compone di 3 parti con tre tecniche diverse, ma è possibile realizzarlo anche tutto ad uncinetto o tutto a maglia.

scaldacollo a maglia, scaldacollo ai ferri, scaldacollo uncinetto, scaldacollo di lana, modello scaldacollo, scaldacollo con bottoni

Come ricordo spesso, è  possibile che le spiegazioni non siano perfette, ma io lavoro seguendo l’ispirazione, quindi la perfezione non fa parte di questo blog. L’impegno invece si.

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

22 risposte

  1. Cavoli, ma è bellissimo!! lo voglio fare, ma non sono in grado…-_____-
    la parte a maglia ce la posso fare. Ma la forcella non ce l'ho e non la so usare, e invece mi piaceva proprio l'effetto delle frange che si adagiavano sulla spalla… e con l'uncinetto…beh, ci ho provato una marea di volte ma son proprio negata!!
    uff…

  2. Bella idea anche all'uncinetto! Grazie Doria!!! La parte delle diminuzioni hai detto che deve essere costante, ma bastano una diminuzione all'inizio e fine di ogni giro? Dani

    1. Ma non ogni giro. Valutalo da sola in base al filato che hai e ai ferri che usi. Fai un campione e fai il calcolo delle diminuzioni di maglia che devi fare su 40 cm. Poi le distribuisci.

  3. direi che è proprio..spettacoloso!!! sia x la parte lavorata a forcella sia per come si indossa!! ( io preferisco sempre il modello che si può togliere senza sfilarlo dalla testa) bravissima come al solito !!! ciao Doria 🙂

  4. Wow! Mi piace molto perché è diverso da quelli che si vedono di solito. Ha quel non so che di vintage che lo rende unico.  Lo preferisco anche ai soliti scaldacollo a tubo. Ci provo…ma sembra complicato!
    Lisa

    1. Lo puoi fare anche tutto ad uncinetto o tutto a maglia. E puoi sostituire la parte a forcella con paio di giri a punto pelliccia (oppure non metti proprio le frange).
      La particolarità non è nell’esecuzione, ma nella forma che non è difficile da fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter