cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Eliminare il caos? Il segreto è una pegboard ben organizzata!

Sei appassionata di hobby manuali e una stanza di lavoro disorganizzata? Ti ritrovi spesso a frugare nei cassetti e nei contenitori alla ricerca disperata dei tuoi strumenti di lavoro? È ora di fare ordine e organizzare bene il tuo spazio creativo! In questo post ti racconto come una parete con dei pannelli forati (pegboard) ben organizzata mi ha aiutato a trasformare la mia stanza lavoro in un laboratorio efficiente e stimolante.

Avere una parete attrezzata è sempre stato il mio sogno e infatti qualche tempo fa mio marito mi ha aiutato a realizzarla. Devo dire che non mi sbagliavo a volerla perché mi è davvero utile. Oltre a rendere più armoniosa la stanza dove lavoro, mi permette di organizzare e conservare a vista molti degli strumenti e dei materiali che uso.

Insomma, se pensate di farvene una, vi assicuro che è un’ottima soluzione per mantenere l’area di lavoro ordinata e per avere tante cose a portata di mano, ottimizzando così gli spazi e migliorando il piacere di lavorare.

📌 E QUESTA LA SAI?Come costruire una pegboard fai da te in legno

Parete attrezzata: come la organizzo?

Dopo aver creato materialmente la parete di legno, il momento più divertente e creativo è sicuramente attrezzarla e decorarla.
Devo dire che all’inizio non è facile decidere cosa appendere e dove appendere cosa. Perché sì, è vero che ci si può appendere un po’ di tutto, ma è anche vero che, perché la parete sia funzionale, pratica ed esteticamente carina, è meglio trovare un criterio da seguire ed evitare di posizionare le cose a caso.
Io per esempio ho messo:

ad altezza vista le cose più necessarie e quelle decorative, in alto quelle più ingombranti o numerose, in basso quelle meno belle da vedere.

ma ognuno può scegliere il pattern che vuole.
Comunque, alla fine ho capito una cosa: una parete attrezzata non è un monumento statico ma è una cosa che posso “animare” ogni volta che voglio cambiando disposizione agli oggetti o aggiungendone altri in qualsiasi momento.

Organizzare la parete con cose necessarie, utili e…anche futili

Tra gli oggetti che ho usato per organizzare la mia pegboard, ci sono quelli indispensabili, quelli utili e quelli decorativi. Quindi, se pensate a costruirvi una parete attrezzata per la vostra stanza, oltre ad un pannello di legno forato, pensate a cosa vi piacerebbe appendere e a cosa vi serve davvero.

💜 Cose necessarie

✅ I ganci di metallo

Se fate una parete di legno forata come la mia, i ganci di metallo*  come questi sono indispensabili e ne servono tanti.
Si tratta di ganci appositi per pannelli forati che possono avere forme diverse a seconda di quello si deve appendere. Per esempio io ho usato i ganci con braccio lungo per appendere “qualche paio” di forbici 😊 e tanti altri attrezzi e ganci ad S per appendere sacchettini di stoffa dove infilare di tutto.


✅ Pinze da ufficio

Un altro tipo di supporto necessario che io utilizzo sono pinze da ufficio* . Possono essere usate per raccogliere e appendere alla parete cartamodelli, fogli di carta ma anche ritagli di stoffa, campioncini e piastrelle all’uncinetto, nastri e passamanerie.


💜 Cose utili

✅ Un orologio da parete

Una cosa che secondo me è molto utile da appendere è un orologio da parete* .

Quando lavoro infatti perdo la cognizione del tempo e avere un orologio a portata di mano (anzi, ad alzata di testa) mi serve per darmi una mossa se sono in ritardo, vedere se posso fare le cose con calma o se mi posso concedere anche una pausa. Io ho appeso un vecchio orologio che avevo, ma vorrei comprarmene uno più carino tipo questi 🤩 :


✅ La cremagliera porta bobine

La cremagliera porta bobine*  è un accessorio molto utile da appendere sulla pegboard oltre che molto bello da vedere.

Con un colpo d’occhio infatti vedo subito qual è il filo giusto che mi serve per cucire ed ho sempre tutti i fili in ordine e a portata di mano. Io ne ho comprate due perché avevo molte bobine ma anche una sola può essere sufficiente.


✅ Barattoli porta penne

Un altro elemento che può essere utile per organizzare la parete sono i barattoli di latta riciclati. Esteticamente sono molto carini e sono anche molto utili come contenitori così da lasciare spazio libero sul tavolo da lavoro.

Con i barattoli di latta dei pomodori pelati ho creato dei porta penne, pennarelli e pennelli (ma ogniuno può metterci quello che vuole). Per appenderli al pannello di legno, mi è bastato fare un foro sul bordo di ogni barattolo e fissarli con le viti e tasselli.

In mancanza di barattoli da riciclare, si possono anche acquistare contenitori latta particolari o anche vintage tipo questi:


✅ Mensole e barattoli di vetro

Un’altra cosa utile e decorativa che ho messo nella mia pegboard è una mensolina di legno che uso sia come appoggia oggetti (sopra) che come porta barattoli (sotto) dove metto cose minute come elastici, clip per cucito, piccole decorazioni, mollettine.

Per realizzare la mensolina doppio uso con i barattoli di vetro appesi, ho riciclato un avanzo di legno bianco. Al di sotto della mensola ho fissato due staffe e i tappi dei barattoli di vetro riciclati e poi ho fissato il tutto alla parete di legno con le viti.


✅ Aste appendi tutto

Un’altra cosa molto utile che ho appeso alla mia pegboard sono le astine di metallo (ma possono essere anche palettini di legno*  ).
Io ci ho appeso i rotolini di washi tape, ma ci si può appendere qualsiasi cosa abbia un’asola o un gancetto.


✅ Contenitori e cestini

Come avete capito per attrezzare la mia parete ho utilizzato molti materiali che avevo in casa, ma avendo un po’ di budget a disposizione si possono trovare in commercio tanti accessori utili da appendere come questi, che io uso per mettere in ordine e avere a portata di mano cose non catalogabili o con forme che non potevano essere appese in altri modi.

Per questo uso sono adatti gli organizer di metallo, i cestini di plastica o anche di stoffa. Qui sotto alcuni esempi:


💜Cose decorative

✅ Cestini di fiori

Oltre a utili organizer, nella mia parete ho pensato di appendere anche degli elementi decorativi, che intendiamoci non servono a nulla, ma sono in grado di abbellire e trasformare una parete attrezzata anonima in una pegboard un po’ più “petalosa” 🥰 .
E infatti ho creato una cassettina piena di fiori che serve solo come decorazione (tipo un vaso da balcone😅 ).

I fiori ovviamente sono finti *  e il vaso l’ho fatto utilizzando una cassettina di legno*  che avevo in casa. Per fissare fiori, in mancanza di polistirolo o spugnette da fiorista (che comunque comprerò appena possibile), ho usato tanti piccoli gomitoli inutilizzati che avevo in casa, in mezzo ai quali ho infilato i gambi dei fiori.


✅ La lavagna

Tra le cose decorative, ho scelto di appendere anche una lavagnetta*  a gessi.

È molto carina da vedere in una parete attrezzata, ma la ritengo anche un elemento molto utile. A me per esempio serve per scrivere le urgenze o appunti di cose che mi devo ricordare di fare. Quando invece non ci sono cose particolari, lascio la frase che vedete scritta sopra oppure anche “Benvenuti in paradiso” tanto per ricordarmi quanto sono fortunata ad avere una stanza tutta per me. 🥰


In conclusione


Al di là del fatto che io abbia una stanza grande o meno, mi piacerebbe che questo mio lavoro di bricolage fosse uno stimolo per chi sta pensando ad allestire una parete attrezzata, anche piccola, per il proprio angolo lavoro.
Infatti anche chi non ha una craft room di grosse dimensioni, può sicuramente attrezzare il proprio spazio hobby con una piccola pegboard fai da te. Basta anche un solo pannello e poche ma indispensabili cose appese per organizzare al meglio il vostro angolino di paradiso.
Provare per credere! 😉

MATERIALE UTILE

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

2 risposte

  1. Bellissimissime idee!! Ti copierei subito se i miei due monellini Mirò e Chagall (gattini di 10 mesi) non amassero bobine di filo, pezzetti di stoffa, nastri, spilli ecc….sono riusciti ad aprire il classico porta fili e poi si sono divertiti a srotolare il colore rosso, poi hanno scoperto il rocchetto di filo sulla macchina da cucire (era fissato dalla rotellina e c’era anche il coperchio sulla macchina) e lo hanno tolto e portato in giro per la casa passando fra le gambe delle sedie Ora con loro devo chiudere tutto in scatole e e scatoline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter