cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Creare con la carta: torna il filo finlandese (pirkka o twist art)

fiori di carta, twist art, pirkka, filo finlandese, lavori con i filo finlandese, decorazioni, filo di carta

Se mai si fosse assopita come arte, ritorna di moda creare con il Filo Finlandese, conosciuto anche come filo di carta ex Pirkka o TwistArt.

Quando sono andata alla fiera di Forlì, ho visto lo stand I fiori di Chincoio pieno di fiori e  tanti altri originali oggetti, fatti con la carta.

Ho notato che questi fiori somigliavano molto, per il materiale usato, a quelli che avevo in casa quando ero piccola. Mi ricordo che la maggior parte delle bomboniere che avevo in bella mostra nella vetrinetta del salotto, erano fatte con dei fiori di carta variopinti simili a questi.

Incuriosita da tutto quell’arcobaleno di colori, ho chiesto alla signora Elisabetta, una donna che della creatività ne ha fatto una professione, di cosa fossero fatti.

Cos’è il Filo Finlandese

Mi ha spiegato che il filo di quei fiori era  filo finlandese, un filo di carta a base di cellulosa di abete che si presenta come una striscia di carta arrotolata di vari colori e misure, resistente all’acqua e alla luce, tinto in modo tale che possa avere tantissime preziose sfumature.

matasse, filo di carta, filo finlandese, pirkka, twistart

Mi ha fatto vedere che il filo finlandese viene venduto in matasse tutte coloratissime, di varie metrature e di vario spessore ( sottile, a vite o ritorto, macro, micro, piatto).

E in base al tipo di filo usato, si possono creare un’infinità di cose: dalle bomboniere alle composizioni floreali, dalle ghirlande alle decorazioni per la tavola, dai chiudipacco ai segnaposti, dai complementi d’arredo  ai gioielli per l’estate.

fiori di carta, twist art, pirkka, filo finlandese, decorazioni, filo di carta

Usi del filo di carta Pirkka

Oltre che per creare fiori decorativi, ho scoperto che si può utilizzare il filo finlandese come se fosse un filato: può esser lavorato all’uncinetto, al telaio, o anche a maglia per creare lavori come tende, tappeti, tovagliette, cappelli e borse.

twist art, pirkka, filo finlandese, cappello all'uncinetto, lavori con i filo finlandese,

Oppure lo si può lavorare aprendolo, cioè va srotolato, in modo da ottenere pezzi di carta facilmente modellabili.

Si possono fare in questo modo, lavori bellissimi con un effetto molto naturale soprattutto grazie alle sfumature della carta, dovute all’irregolarità della tintura.

No dai, ora ditemi se questa uva non sembra vera!

twist art, pirkka, filo finlandese, uva di carta, lavori con i filo finlandese, decorazioni, filo di carta

E questi funghi non sembrano appena raccolti?

twist art, pirkka, filo finlandese, lavori con i filo finlandese, decorazioni, filo di carta, lavoretti con il filo di carta,

Non potevo fare a meno di fotografare di continuo.

E come mi voltavo c’era un’altra cosa che meritava uno altro scatto…come queste castagne!

twist art, pirkka, filo finlandese, lavori con i filo finlandese, decorazioni, filo di carta, castagne con il filo di carta,

Ecco, con questo spero di aver dato nuovi spunti per la vostra creatività.

Più tecniche e materiali trovo, sia nuovi che antichi, da condividere e più mi piace. In questo modo il sito si arricchisce di contenuti e voi potete leggere sempre cose interessanti  che vi possono servire per il vostro hobby, per il vostro lavoro  o per creare anche una-tantum.

E voi avete mai lavorato con il filo di carta finlandese?

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

21 risposte

  1. mi piacerebbe creare con il fili ma non so dove trovarlo nelle vicinanze della provincia di treviso,se devo ordinare tramite email mi viene a costare uno sproposito se mi date qualche suggerimento grazie

    1. Ciao Lucia, non è un materiale facile da trovare. In genere lo vendono in negozi di hobbistica, ma se per trovare un negozio che ne abbia devi magari fare un bel po’ di chilometri in auto, forse un pensierino sull’acquisto on line ce lo farei.

    2. A Bologna c’è il negozio Mastri Cartai in via S. Vitale che vende il pirkka. Lo dovrebbero anche spedire. A breve faranno pure il sito on line.

  2. Fra le decorazioni pasquali  che ho c'è un uovo decorato con il Pirkka, l'uovo è di polistirolo e ricoperto di spago, un semplice mazzolino di margherite e foglie lo arricchisce.La varietà di colori permette di realizzare delle bellissime composizioni, esiste anche la versione sfumata .
    Grazie a  Doria  per le bellissime foto da cui prendere sicuramente spunto
     
    Maria

  3. Ho partecipato ad un incontro creativo che mi ha aperto un mondo: con il pirkka si possono fare tante cose bellissime, e non solo fiori! In un paio d'ore abbiamo creato una decorazione per candelieri tutta di roselline…e considerata la pratica nulla, i risultati sono stati davvero pregevoli! 😉  Inoltre è economico e facile da lavorare, peccato che non si riesca a trovare in nessun negozio! Proverò con lo shop citato nei messaggi precedenti!

  4. Ciao, Doria!
    Anch'io ho conosciuto questa adorabile signora in occasione della fiera "Manualmente" a Torino.. Ho acquistato delle matassine di filo finlandese con i quali ho creato dei sacchettini che uso per riporre i gioielli che creo. Presto li inserirò nel mio blog. Sono iscritta al suo sito e periodicamente ricevo la newsletter con le novità. All'interno del sito si trovano anche dei tutorial ben fatti su diversi oggetti tra cui tanti fiori.

    1. Si, la signora Elisabetta è gentilissima oltre che molto in gamba!
      Ecco! Sacchettini per i bijoux con il filo finlandese: questa è un’altra ottima idea! Grazie mille Donatella.

  5. bello Doria davvero ,non conoscevo questa tecnica non ho mai visto dei fiori cosi belli ….sarà che a me i fiori piacciono  e questi sembrano veri…grazie Doria per proporci cose sempre nuove .un bacio.

    1. Ciao Graziana! In effetti come materiale non è nuovo perchè come ho detto me lo ricordo usato nelle bomboniere negli anni 70. Ma sta tornando di moda lavorarlo. Sicuramente con molte varianti di una volta. Mooolte di più.

  6. Ciao Doria … adorabili queste creazioni!!!! io non l'ho mai usato però anche io anni fa scovai in un negozio di hobby creativi il filo finlandese … e fu davvero una scoperta entusiasmante … si possono creare mille cose diverse con svariate tecniche .. un mondo davvero affascinate … rimasi di stucco .. e la sgnora del negozio mi spiego mille cose di questa e altre tecniche e materiali … a volte aprendo la porta di un negozietto scori un mondo affascinate e persone splendide che condividono conte le loro passioni .. arricchendoti e condividendo.. e tu ne esci felice e soddisfatta come da un viaggio in un fantastico 🙂

    1. Bene! Mi piace questo spirito di condivisione di esperienze. Ho trovato il filo di carta finlandese un materiale bello e che si presta davvero per mille usi.
      Quando a fine post ho chiesto se c’era qualcuna che l’aveva usato, è perchè io non potevo darne testimonianza diretta non avendolo mai lavorato.
      Grazie ancora!

  7. carissima io avevo conosciuto quella signora strepitosa in fiera a bergamo che mi ha insegnato a fare rose e narcisi un paio di anni fa ed è talmente brava che le mie composizioni sono venute meravigliose proprio grazie ai suoi preziosi consigli.
    adoro questa tecnica e ti ringrazio perchè ne stai parlando e merita un ritorno in grande stile.
    se vuoi dare un occhiata a cosa son riuscita a fare (ed erano i miei primissimi tentativi!!!)
    ttp://leideedipizzipazzi.blogspot.com/search/label/filo%20finlandese%20%28pirkka%20o%20twistart%29

    1. Grazie Chiara per averlo detto. Le tue composizioni con il filo finlandese sono veramente belle. Almeno ci hai fatto vedere che si può essere brave quasi come la signora Elisabetta.

  8. Io l'ho usata per fare dei fiorellini per le bomboniere del mio matrimonio e fare qualche prototipo sempre per bomboniere. Mi piace molto ma è difficile da trovare. Ad esempio quest'anno all'Hobby show di Milano non c'era neppure lo stand, di solito presente (forse era proprio I fiori di Chincoio).
    Un prodotto sottovalutato. Spero in futuro di trovarlo più facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter