cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Creative…o Struzianti?


La Zi’ Beppa è una signora che definire simpatica è dire poco. E’ una di quelle donne vecchio stampo alle quali il tempo ha donato qualche ruga in più, ma non ha tolto lo sprint e la voglia di scherzare sempre.

Ha immancabilmente la battuta pronta e anche quando non c’è l’ha, mentre parla usa termini che, se hai meno di quarant’anni non comprendi, se ne hai di più, ti fanno fare un tuffo nel passato e ti mettono di buon umore.

_L’hanno detto al “comunicato” (telegiornale)

_Mi metto sempre il “vezzo” (la collana)

_Mi si è rotta la “saraginesca” (la cerniera)

_Devo pulire il “piantito” (il pavimento)

Ma l’altro giorno, riferendosi a me, gli sento dire:

_Me te sei “struziante” !

Ho passato cinque minuti in silenzio, pensando inutilmente a quale potesse essere il significato di quella parola (mi veniva in mente uno struzzo, ma non c’entrava niente).

Torno a casa e guardo su Google. Mi dice: “Forse cercavi Straziante”.

No mister G, cercavo proprio Struziante…

Cerco ancora ma niente, non trovo niente.

Il giorno dopo la ritrovo in sella al suo vecchio motorino (ebbene si, ancora lo guida), la saluto e gli fo’:

_Senti zi’  Beppa…ma che vuol dire struziante?

Scopro che per lei struziante è la persona che si arrangia a fare le cose da sé e con quello che ha, che si ingegna a riparare, che si arrovella finché non ha fatto quello che vuole, che usa le mani, la testa e il cuore per fare cose (non interessa cosa, non interessa come).

Ecco, struziante è un termine che mi piace e in cui mi ritrovo volentieri e col sorriso.

Spesso ho letto in rete discussioni sull’utilizzo del termine “creativo/a”(non verrà confuso con quello di artista?)Pare che debba essere usato con cautela e pare che non possa essere appannaggio di tutti.

Ma perchè?

Penso che la creatività sia una parola che, pur avendo dei confini, sia difficilmente comprimibile e trovo che sia un vero peccato non utilizzarla nella maniera più ampia.

Creatività è anche un modo di essere e di pensare, una scappatoia in tanti momenti della vita, è colore per dipingere giornate grigie, è un modo per coltivare i nostri sogni. Insomma è una cosa preziosa che ci portiamo dentro e che in qualche modo vogliamo che venga fuori.

Personalmente non ho nessuna difficoltà a definire “creativa” la signora che si ingegna a riparare un ombrellone con scarti di una vecchia tenda da sole, o la nonna che si cuce grembiuli naif utilizzando vecchie camicie. E che dire della mamma che prepara album scrappando carta e ricordi del figlio?

Il termine creativo è talmente ampio che, secondo me, può andare bene per chiunque abbia un certo pallino:  in fondo si parla di estro e fantasia.

Anche perchè sinceramente, con tutta la mia buona volontà, io ho cercato un termine alternativo che potesse sostituire la parola creativo/a,  ma fino ad oggi non l’avevo mica trovato.

Però ora forse ce l’ho ed è anche più simpatico.  😉


doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

46 risposte

  1. Siamo tutti subcreatori, direbbe Tolkien; in effetti, la creatività fa parte della nostra natura ma non è che tutti la esprimiamo allo stesso modo. Io, per esempio, non mi sono mai considerata né “artista” né “creativa”: sono ingegnosa, sono fantasiosa e sono anche… cintura nera di uncinetto, come una volta mi disse qualcuno, ma nelle arti non ho mai inventato niente, ho sempre copiato o riadattato vecchie soluzioni.
    Le parole dovrebbero sempre essere nomi di esperienze e probabilmente è questo che intendono alcuni, quando dicono che il termine “creativo” andrebbe usato con parsimonia. Una parola che significa troppe cose, alla fine, non significa più niente.
    Ma io darei venti cm di capelli per capire da dove viene “struziante”: di sicuro non è un termine inflazionato!

  2. 😀 ¡¿”Struzianti”!? mai sentita. Curiosa parola e bella descrizione sia del termine sia della persona che si identifica in essa. Si addice a persone simili nella mia famiglia, e ce ne sono! tenendo presente che non hanno nessuna affinità con il proprio lavoro… mio nonno aggiustava ombrelli e risuolava scarpe (era un carabiniere); mio zio si arrangia con impianti elettrici e con l’idraulica (è un tassista); mia zia è appassionata di pittura e découpage (è ragioniera); mia sorella cuce e lavora a maglia (è ceramista) e a me piace ricreare ambienti in miniatura (sono una grafica)…tutte qualità dal ramo di mia mamma, è un caso!? 😉

  3. Struziante è bellissimo e forse é anche di più… perchè comprende anche l'arte dell'arrangiarsi in maniera fantasiosa che credo che sia una dote che si può davvero applicare ai più disparati ambiti!! Forte la zi' Beppa… 🙂

  4. Ciao Doria!
    Nel giorno di post Ferragosto, mi diletto a girovagare tra i post e …questo mica l'avevo letto questo =/  mi piace un sacco questo termine e, sì, mi sento stuziante anch'io … magari lo userò per lasciare a bocca aperta i miei maschi … quando oseranno brontolare sul "diversamente ordine" che c'è in casa 😉
    BACIIIIII

  5. Bello, bellissimo struziante!! Mi ci ritrovo pienamente, quando non ho per le mani quello che serve riciclo, riuso, riadatto! Sarà perchè tendenzialmente non butto via mai niente… Sono capitata qui per caso, ma ti terrò d'occhio! Ciao. Matilde

  6. Uno dei post più belli che io abbia mai letto: ogni giorno ascolto discorsi e dibattiti su cosa significhi essere creativi (nel mondo della comunicazione-pubblicità-eventi non si parla d'altro) e ogni volta arrivano conclusioni che distruggono, a mio avviso, il senso stesso della creatività!! Io invece concordo con te: si può essere creativi sempre, anche semplicemente sgattaiolando via dalla quotidianità facendo ciò che ci piace di più!! Evviva le struzianti!

  7. Ciao Doria! Mi chiamo Daniela, ti seguo da poco, non ho fatto ancora in tempo a leggere tutti i tuoi contributi ma quello che ho letto finora mi piace tantissimo! Se mi dai il tuo permesso vorrei linkare questo tuo post al mio angolino virtuale perchè lo trovo davvero molto molto bello (e confortante). Appena rispondi (sì, spero!) procedo! Buona serata! DanielaC.

    1. Ciao Daniela, grazie. Non ci sono permessi da chiedere se vuoi linkare e indirizzare i tuoi lettori a questo post.
      Sappi che i link fanno sempre piacere (è il copia/incolla degli articoli che non va fatto)

  8. Concordo con le altre sei super struziante! E sono d'accordo anche con te sull'utilizzo della parola creativa/o, fantasia, estro, colore e tutto ciò che di buono ci passa per la testa non è forse creatività?

    Dalle mie parti un termine dialettale pugliese simile a struziante è "Mest-dash" (non il detersivo eh) credo abbia le stesse origine del "Mest -guast" di piccolalory.

    1. Ciao Lisa, fondamentalmente il post era solo per ironizzare sul termine creativa.
      A me potete anche chiamarmi acrobata da circo, mi va bene uguale 😀

  9. urca, non lo so mica qual'è l'equivalente dalle mie parti! lo chiederò a mia madre…
    io adoro arrangiarmi con quel che ho, mi fa prendere una boccata d'aria quando mi sento schiacciata da tutto questo spreco/accumulo di cose inutili/nervoso da oggetti che si rompono il giorno dopo che è scaduta la garanzia e costa di più aggiustarli che comprarli nuovi!!!
    ultima reinvenzione: un paio di pantaloncini da battaglia per il  pupo fatti con una maglietta che non mi stava più… ^__^

  10.  Eh  si!  sei proprio una cara struziante!
    p.s.un anno fa scadeva il tuo candy un anno insieme (ho partecipato sperando di essere io la fortunata della borsa fettuccia ma…), Ti faccio gli auguri per i l tuo compiblog in ritardo ma spero che abbiano lo stesso valore. bacioni mammamagica

    1. E’ vero mammamagica! Ormai sono due anni che sono qui. Grazie per averlo ricordato.
      Quest’anno ho deciso di non fare nessun post: primo perchè pare che non si possano per legge organizzare più candy o giveaway (lo sapevate vero?).
      Secondo perchè mi sarebbe venuto naturale scrivere un post autoincensante…e non mi pareva il caso 😀

  11. Beh direi che la zia Beppa la sa proprio lunga!!!
    Da qualche minuto mi sto arrovellando a cercare un termine dialettale che si confaccia all'argomento e non mi viene altro che 'ngignusa !!!!!
    Pero' posso adottare volentieri il vostro:))))
    E' sempre un piacere leggerti, baci ♥

  12. ….Creativa ?! 
    Avere piantine di pomodori che crescono e non aver un graticcio per dargli sostegno…anche i meno cari …erano troppo per il mio borsellino che dentro c'è una cosa che somiglia a quel disegnino sulla sinistra della vignetta (che è molto creativa) ….ho fatto il giro del mio giardino e ammassati ho trovato le stecche vecchie di uno stendibiancheria da fissare al muro…pronto da buttare?!?!?!!!! Sia mai le ho piegate a forcella e piantate nella terra Madre Natura adesso lavora all'uncinetto con le mie piantine di pomodori 😀 😀 !!!! …..Si credo di essere creativa con veramente poco …quasi nulla ….Ciao a tutte !!

  13. ahahahah!!! forte la zì Beppa!!! è un termine quasi uguale a quello che usiamo noi veneti x descrivere quando uno si mette li a pensare come risolvere la faccenda .. si mette a ..strolicare.. e se fatica a fare una cosa sta..strusciando!!!
    ciaoo
     

  14. Che simpatica la zi'Beppa!!! Vorrei anche io essere così quando sarò avanti con gli anni!!! E struziante è proprio un bell'aggettivo che penso in fondo si addice a tutte noi… speriamo che la zietta non ce ne voglia se lo facciamo nostro! A presto Doria! Sempre un piacere leggerti! Grazie! Dani

  15. Sì, tu sei proprio struziante, concordo. E mi piace anche la tua definizione di creatività, mi ci ritrovo. E aggiungo fra i creativi quelli che riparano qualsiasi cosa in casa con qualsiasi materiale abbiano in casa, senza per forza andare dal ferramenta a comprare il pezzo giusto (ho uno zio così).

  16. Fantastica la Zi' Beppa!!! 
    io appartengo a quel numero che fa fatica a definirsi creativa….. anche nell'accezione più ampia del termine…. quasi quasi adotto struziante 😉

    1. Va beh, Katia dai, che male c’è ad usare il termine creativo/creatività? Mica dici genio o artista?
      In fin dei conti è il termine che usano anche nelle fiere di settore per indicare tutto quello che gira intorno agli hobby e alla manualità. 😉

  17. sono assolutamente d'accordo…creatività per me vuol dire usare la testa con fantasia…e la si può applicare ovunque, anche in un ufficio amministrativo…garantito!!!
    bello struziante;)
    ciao Grazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter