cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

I Blog di Fai-da-te: video-chiacchierata alla Festa della Rete 2015

festa-della-rete-2015-partecipazione-doria-vannozzi-

Sono stata un po’ assente chiedo scusa, ma rieccomi in pista…anzi su di un palco 🙂

Venerdi sabato e domenica a Rimini c’è stata la decima edizione della Festa della Rete -per chi non lo sapesse la Festa della Rete è un evento davvero importante a cui partecipano molti dei professionisti che lavorano con e per la rete (blogger, social media, digital consultant e così via, ma anche giornalisti e volti noti).
Ho sempre visto questo evento molto più per tipi jeek che per le amanti del genere craft, quindi, onestamente, non mi sarei mai sognata di andare.

Quest’anno però in programma c’era il panel Blog di Fai-da-te e l’invito a parteciparvi da parte di Emanuela Cerri, ‎responsabile Portali Web Area Donne Banzai Media, mi ha piacevolmente colto di sorpresa.

Così, con Emanuela accanto a fare da moderatrice, io, Linda (Pane Amore e Creatività) e Jasna (Casa e Trend), abbiamo raccontato la nostra esperienza di blogger: come sono nati i nostri blog, come si sono evoluti, come abbiamo trasformato la nostra passione in lavoro.
Devo dire che è stata davvero una bella chiacchierata ricca di spunti, condivisioni e spettegulesss e al di là di tutto mi ha fatto veramente molto piacere conoscere di persona amiche con cui fino ad ora avevo avuto contatti  solo via web.

Ti metto qui il video così se ti va, puoi guardarlo con calma. Ti avverto che dura 42 minuti, quindi se stai facendo il sugo e non vuoi che si bruci, spegnilo.

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

19 risposte

  1. Per colpa delle ferie mi ero persa questo post, e per colpa di questo post ho quasi scordato la merenda 😉
    Interessante intervista, in particolare la parte legata all’avere un blog, ai social ecc… argomento che accalora molti blogger, non solo quelli del fai da te. Penso che oltre ad essere un biglietto da visita, un blog creativo sia anche una finestra sui dietro le quinte, e chi lo abbandona (o lo esclude) a favore dei social, lo fa perché è più interessato ad offrire un catalogo dei prodotti finiti, che a mostrare cosa c’è dietro un’idea (vale anche o sopratutto per i post non creativi, i post di riflessioni, i post “tappabuchi” ecc che mostrano un volto della blogger creativa che solo dalle foto delle sue creazioni non si evince). Che il problema blog/social riguardi anche blogger che scrivono e basta, e su argomenti non “creativi”, mi da più da pensare, perché la differenza tra uno stato di tre o dieci righe su fb e tre pagine di post sul blog è notevole. Condivido i tuoi dubbi sul riciclo creativo, i miei sono in qualche modo indotti da terzi, succede quando non sei l’unica a pensare che con quella creazione riciclona non hai risolto nulla perché fa schifo e comunque non ti serviva ahahah 😀

    1. Ciao Elle, mi fa piacere che tu abbia commentato su quanto ho avuto da dire. In realtà riascoltandomi mi sono accorta di essermi dilungata anche troppo, ma ho parlato di argomenti che in effetti mi stanno molto a cuore e quando prendo il via con la chiacchiera non mi fermo più.
      Di uno di questi ne parlo giusto stamani. Sto ultimando il post.

  2. Ciao Doria!!! bella quella del sugo!!! io lo devo ancora guardare il video..aspetto di ricaricarmi la chiavetta perché i video si mangiano tutti i giga…ti abbraccio..siete molto belle sul palco.. 😀

  3. Ma quanta gente in platea a sentirvi! O era tutta gente timida che si è messa nelle retrovie? XD
    Scherzi a parte, l’intervento è stato interessante… e aspetto quel post sul “riciclo un po’ così” 🙂 Fai con comodo, mettici pure mesi o anni, io aspetto 🙂

    1. D-Chan, il panel era in diretta streaming, il pubblico era virtuale, collegato via pc e su maxi schermo…mica bau bau micio micio 😀

      Per il post devo meditare. Questi anni passati in rete mi hanno fatto maturare e fatto venire mille dubbi su certi tipi di riciclo creativo. E comunque mi fa piacere sapere che aspetterai così a lungo. 😉

  4. Bello e interessante! Visto tutto senza sugo al fuoco. Condivido tante cose che avete detto e ne prenderò spunto, anche se non credo di riuscire a migliorare più di tanto il mio blog! Mi manca la pazienza e la volontà e magari anche la bravura! 🙂

    1. Alessandra sono convinta che la bravura non ti manca, ma capisco la fatica che si deve fare per migliorarsi e uno ad un certo punto dice, “ma chi me lo fa fare”? Quelle che invece devono migliorarsi secondo me sono coloro che hanno vetrine on line e che vogliono vendere le loro creazioni. Ecco sì lì c’è da lavorare molto per avere risultati.

      1. Io scrivo soprattutto perché mi diverto, mi fa piacere anche condividere i miei interessi, ma le cose che faccio non ho intenzione di venderle! Però non non mi voglio impigrire troppo e cercherò di migliorarmi, soprattutto le mie foto devono essere migliori!

        1. Ho dato uno sguardo al tuo blog e si guarda volentieri Trovo le tue foto belle e piacevoli , dalle pedane di fettuccia alla mantide passando alla micia ventenne…auguri! Puoi essere soddisfatta. Non impigrirsi e migliorare fa solo bene.

  5. Bello ed interessante. Concordo con quasi tutto quello che è stato detto . Tu sai quanto detesti i social e qui c’è la “quasi” conferma che fagocitano tutto : prsonalità, idee,amicizie….li ritengo qualunquisti e superficiali.
    Vuoi mettere il blog ? Uno scambio di parole vere e quello che ne segue. Altro che faccine , cuoricini, animaletti indefiniti che saltellano, le parole che non costano nulla del tipo : dolce, cucciola…ed ora è di moda sister…usata tra persone che non si conoscono. Io ne ho tre delle sisters vere e ne conosco il significato vero.
    Pinterest è un altro discorso. Alessia Scrap insegna : pinnare solo la foto che riporta alla vera paternità.
    Io verifico sempre .
    Ma che belle le quattro signore sul palco! Mi siete piaciute.

    1. Laura, non detesto i social. I social sono importanti e non si può far finta che non ci siano. Però preferisco usarli bene ma con moderazione senza farmi fagocitare. Fb mi piace, lo aggiorno volentieri perché la mia pagina FB per me è importante e tengo molto in considerazione i consigli, le richieste i commenti che arrivano da chi mi segue, ma non posso stare dietro a TUTTI i social perché non avrei più tempo da dedicare al blog cosa che invece amo e curo con vero amore.
      Per Pinterest è un altro discorso. Anche ammesso che tutti pinnassero l’autore del post, Pinterest ha abituato al “mordi e fuggi” del fai da te (scrolli e pinni, pinni e scrolli) ma è solo la mia riflessione sul fatto che tutti si lamentano del calo dei visitatori sui blog creativi. Ma magari mi sbaglio.

  6. grazie per aver postato il video!!!…non conoscevo questa festa così ho avuto modo di vedervi e di sentire le cose interessanti che avete detto senza esserci stata…grazie!

    1. Più che altro è stata una chiacchierata tra amiche. Chiacchierata che tra l’altro era cominciata tra di noi all’ingresso del teatro quindi, che dopo avessimo o no un microfono in mano e le telecamere puntate addosso ha fatto poca differenza, anzi praticamente non ce ne siamo neanche quasi rese conto (almeno per me 🙂 ).

  7. Guarderò con calma il video. Il blog di M. Cerri è stato tra i primi che guardavo , creazioni in pannolenci e mercatini : cose che amo molto.
    Poi ripasso per i complimenti o critiche.
    Buona settimana a tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter