cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Ottavo sondaggio: i posti più strani dove lavorare a maglia o all’uncinetto

uncinetto-in-spiaggia

Così a bruciapelo: qual è il posto più strano/insolito dove ti sei messa a lavorare a maglia o all’uncinetto?

La domanda sorge spontanea dopo che l’altro giorno ho visto una signora fare l’uncinetto in fila alla posta. Non ho potuto fare a meno di pensare a quella signora che prima di uscire di casa, si è infilata gomitolo e uncinetto in borsa.
Le cose sono due: o andare alla posta è diventato una croce o fare la maglia e l’uncinetto sta diventando una dolce abitudine da fare un po’ ovunque.

Lavorare all’uncinetto: e tu dove lo fai?

Immagino che il posto più consueto dove lavori sia seduta sul divano o fuori in giardino.
Ma quello più strano invece dov’è stato?

Io per esempio quando sono al mare mi porto dietro gomitoli e uncinetto in spiaggia: mi rilassa, passo il tempo e risparmio in giornali. E tu? Pensaci, rispondi e vediamo qual è il posto più gettonato.

Ah! Due cose: 1) se la tua risposta è ALTRO puoi scrivere i tuoi suggerimenti nei commenti ; 2) ovviamente il sondaggio è anonimo e al di là di un semplice clic non richiede altro.

E non dimenticarti di condividere e di invitare le tue amiche crocheters e knitters a partecipare al sondaggio! Io comunque informerò sui risultati tra qualche settimana.
ArrivedOrci!

Il sondaggio è chiuso e questo è il risultato

I posti più strani dove lavorare a maglia o all uncinetto unideanellemani


Se comunque hai altre risposte da dare, aggiungi la tua in un commento. Grazie! 😉

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

39 risposte

  1. Ciao Doria,
    Sto cercando notizie sui telai per lavorare lana e fettuccia ( come nella foto) , hai già qualche post o suggerimento?
    Io ho l’dadi machine ma cerco qualcosa di meno trafficante e da usare la sera sul divano!

    1. Ciao Elisa, quello che vedi in foto è una forcella. Si può usare con l’uncinetto, volendo anche sul divano. Trovi tutte le indicazioni qui:
      https://unideanellemani.it/imparare-ad-usare-la-forcella-ad-uncinetto

      Oppure potresti provare il telaio che vedi qui: https://unideanellemani.it/il-telaio-di-maria-gio-per-creare-bellissime-piastrelle-di-lana
      è facile da usare e ci puoi fare un sacco di cose.
      Qui trovi due esempi:
      https://unideanellemani.it/il-coprispalle-di-lana-fai-da-te-con-il-telaio-stecca-ecco-le-spiegazioni
      https://unideanellemani.it/come-fare-i-manicotti-di-lana-ecco-le-spiegazioni

  2. Il mio voto è andato a “in ospedale” mentre aspettavo che mia sorella uscisse dalla sala operatoria, ma quest’anno ho praticamente lavorato solo in palestra mentre aspettavo mio figlio… e devo dire che ho riscosso molto successo, soprattutto con le bambine quando ho iniziato a fare fiorellini rosa e lilla!!

      1. Le mamme non erano tanto curiose, più che altro erano colpite vedendo che anche una persona che ha meno di 80 anni (molto meno!! :D) si dedichi ad una attività “di altri tempi”. Comunque erano tutte colpite positivamente.
        Il prossimo anno andiamo in una palestra dove fanno solo arti marziali, vediamo che faccia faranno li.

  3. Il posto dove mi guardavano peggio, quindi deduco che fosse il più strano, è stato in piedi alla fermata del bus con i ferri da maglia. Il chiacchierino sono riuscita a farlo anche mentre camminavo per la strada, maglia e uncinetto solo da ferma. Per il resto ho quasi la collezione completa… ci sto lavorando!
    Solo una domanda: per chi va in vacanza in montagna cose come picnic o alpeggi contano come “in spiaggia” o come “altro”?

    Trovo che sferruzzare mentre sei in coda o in attesa non serve solo ad ingannare il tempo, ma ti rilassa pure e ti rende meno maleducata con la gente. Invece di incattivirsi perché il tuo turno non arriva mai, è meglio essere contenti di poter fare un pezzettino in più prima che tocchi a te!

    1. Altro. Per spiaggia intendo spiaggia. Sai che tante mi hanno scritto su fb che lo fanno in campeggio? Bello vero?

      Davvero, pensa che bello se invece di litigare in fila alla posta, fossero tutti silenziosi a ticchettare. 🙂

      1. Come hai potuto non pensare a chi fa le vacanze in montagna?

        Beh a me non dispiacerebbe nemmeno se facendo le code la gente leggesse o facesse i cruciverba, lo sai a priori che quando vai in posta ti toccano mediamente 20 min di coda, invece di lamentarti attrezzati! Anche chi lavora dall’altro lato sarebbe più rilassato se la gente prendesse le attese come momenti relax 😉

    1. Sì, l’ho fatto anch’io.
      Dovrò ricordarmene nei prossimi giorni perchè dovrò andare all’anagrafe a rifare la carta di identità.
      In quel posto infernale per una brava c’è il rischio che ci scappi un maglione! 🙂

  4. Niente uncinetto per me, ma nella pausa pranzo, nel dicembre 2012, ho cucito una ghirlanda di natale che volevo regalare come calendario dell’avvento.. serviva entro il 1 dicembre naturalmente, e naturalmente ero in ritardo 😉 Siccome è cucito, non voto, però l’ho detto, ecco.
    Ps. a Berlino ho notato il tuo fenomeno delle poste ovunque: al cinema all’aperto, in tram, nelle sale d’attesa.. mi aspettavo che da un momento all’altro spuntassero fuori lana e ferri da qualche borsa anche in fila alla cassa del supermercato! Non era uncinetto, era lavoro a maglia, e spesso erano ragazze giovani 😉

    1. Allora, vado per punti:
      1) Elle, ma quest’uncinetto??? No eh?
      2) Avevo il sospetto dei lavoretti nella pausa pranzo 😀
      3) Ma infatti guarda che anche in America è così. L’altro giorno ho letto un articolo in inglese che diceva che il fenomeno è talmente diffuso che alcuni stanno cominciando a pensare che sia maleducazione lavorare a maglia o all’uncinetto in determinati posti (va beh, parlavano di gente che lavorava in chiesa o ai concerti di musica classica 😀 ).

      1. Pensandoci bene, non è “l’uncinetto” ad essere fuori luogo in certi posti o in determinate occasioni, è piuttosto “farsi i fatti propri” che lo è. Insomma, in chiesa è maleducato anche messaggiare al cellulare, ai concerti di musica classica (soprattutto se il contesto è formale) non ci andresti con un libro da leggere. Non sei a casa tua dove ascolti la musica o guardi la tv mentre lavori a maglia. C’è anche chi si porta i gomitoli al cinema, ma francamente a me il ticchettio continuo dei ferri da maglia darebbe fastidio come una persona che bisbiglia fitto fitto durante tutto il film; l’uncinetto invece probabilmente no.
        Ho sentito di gente che sferruzza durante le riunioni di lavoro, visto che comunque la sua partecipazione è molto limitata. Per alcuni capufficio non c’è problema (“tanto lo so che mi ascolti e partecipi anche se hai le mani impegnate”), per altri è una mancanza di rispetto (“ti fai i fatti tuoi mentre io parlo”).

        1. Concordo. Anche io penso che fosse riferito più al fatto di farsi i fatti propri che non per l’atto di fare la maglia. Quello che mi incuriosiva era proprio sapere qui da noi dove ci spingiamo a farlo (parlo sempre di uncinetto e maglia eh 😀 ).

    2. Aggiungo che è per questo che mi è venuto in mente di fare il sondaggio, anche se so che qui il fenomeno è molto più tiepido (chiesa e concerti infatti non li ho neanche messi in lista 😀 )

  5. Sono tutti luoghi probabili. Ma la macchina e’ quello che mi torna sempre in mente perche’ agli appuntamenti con il mio fidanzato, poi marito, lui arrivava sempre in ritardo e nell’attesa ho lavorato una coperta…

      1. Dall’inizio alla fine! Troppo lontano per tornare a casa, e con la pioggia bighellonare in giro non è proprio il massimo in un posto dove non c’è assolutamente nulla da vedere… un distillato di tristezza… Viva l’uncinetto!

  6. Ciao Doria,
    ho votato altro perchè per anni ho uncinettato, lavorato a maglia e ricamato sulle tribune della piscina durante le lezioni di nuoto delle mie figlie, anche se rientro nella maggior parte degli altri posti ;D

    ciaooooo
    Giovanna

    1. Grazie Giovanna, le tribune della piscina mi sembrano un ottimo posto dove sferruzzare!

      Stavo cominciando a pensare che su ALTRO ci fosse l’ufficio o il posto di lavoro nei momenti di buco 😀 😀

      1. Fatto, fatto, in ufficio durante l’intervallo!!! Non me lo ricordavo più, sono passati così tanti anni…. Ho fatto un copricostume di cotone rosso fuoco e una giacca per mio marito (che allora era il mio ragazzo)

    1. Eh lo so, ma se tutti cliccano tutto non viene fuori nulla.
      Dovresti scegliere il posto che ti sembra più inconsueto tra quelli in cui lo hai fatto. Il senso di una sola risposta è quello. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter