cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Il fascino dello scampolo

scampoli di stoffa

Difficile resistere al fascino dello scapolo. Ops, ho scritto scapolo? Volevo dire scaMpolo!

Gli scampoli sono quelle rimanenze di stoffa – di tutti i tipi e colori- che vengono tenute alle rinfusa in grosse ceste o direttamente sopra la bancarella del mercato e vendute a pezzo.
Prendere o lasciare.

Anche se trovare chi vende le stoffe è diventato molto difficile, ogni tanto capita che al mercato passi l’ambulante che ce l’ha ed è facilissimo capire dov’è: basta individuare quel capannello di donne intente a rovistare il banco come se stessero cercando l’oro.
È sicuro che se non è il banchetto delle cianfrusaglie “tutto a 1 euro”, è il banco degli scampoli (quelli con la emme eh!).

Chi ha un debole per questo genere di tessuti, di solito non riesce a rimanere impassibile e piuttosto che andare verso il banco della frutta, si fionda verso quello delle stoffe. Della serie…le banane possono aspettare.

Ecco, io sono una di quelle, e anche se non ne ho bisogno (a casa ne ho da vendere) e magari so che non ne comprerò, devo per forza andare a quel banco per vedere e toccare qualche bello scaMMMpolo.

Di solito funziona così:

  • prima rapida occhiata di ricognizione
  • seconda occhiata di ricognizione (più lenta, per vedere da dove cominciare)
  • inizio rovistamento del banco: tre, due, uno, via!

Si inizia dai pezzi che sono sopra al mucchio, anche se poi tutte pensano che i pezzi più belli siano sotto. Chissà perché.

L’occhio infatti di solito cade sempre su un triangolino di stoffa laggiù che appena si vede, ma non perché sia il più bello (che appunto neanche si vede), ma perché si pensa che se è così sotto è sicuramente più interessante e prezioso.

Immancabilmente però dall’altro lato c’è sempre un’altra signora che ha individuato il tuo stesso scaMpolo e, in contemporanea con te, lo tira su. Succede. Ma chi l’avrà visto per prima?

Intanto gli scampoli continuano a saltare per aria, mentre altre signore si provano il pezzo di stoffa finalmente conquistato mettendoselo davanti alle gambe proprio come se fosse una gonna già pronta e cucita.

Anche io in genere me lo studio: lo tocco, ne guardo i colori, la grandezza, lo giro, lo rigiro e penso a cosa ci potrei realizzare. Qualche volta cedo al suo fascino e mi compro lo scampolo.

Altre volte invece lo rimetto nel mucchio e mi avvio verso il banco di frutta. In fondo a casa sono piena di scampoli…ma non ho mai le banane. :mrgreen:

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

27 risposte

  1. Io ho la fortuna di non poter andare al mercato da sola o almeno in compagnia di altre donne, così dopo mezzo minuto che sono ferma a guardare, i miei uomini mi cominciano a tirare via e a lamentarsi… sono veramente antipatici quando fanno così ma risparmio un sacco di soldi 😀
    Però che soddisfazione quando un giorno passando davanti ad una bancarella di tessuti ho visto sollevarsi magicamente uno scampolo dell’esatto colore che mi serviva (serviva a mia sorella in realtà). Con uno scatto felino l’ho preso al volo e me lo sono accaparrato. Una vera botta di… fortuna 😉

      1. Immagina poi che le indicazioni di mia sorella erano precisissime: “mi serve una stoffa particolare, devo vestire un’amica da sirena” così quando ho visto quello scampolo praticamente era circondato da un alone di luce e si sentiva un coro di sirene che cantava “Prendilo! E’ lui!!”…. non potevo lasciarmelo sfuggire… a costo di tirare via per i capelli tutte le altre signore 😀

        1. Già. però a me i cori di sirena li fanno in tanti, mica solo uno… – sempre scaMpoli, eh… per quegli altri è come se fossi trasparente, ammesso che ne esistano di quelli buoni… se ci sono a una certa età, è perchè hanno qualche difetto di fabbrica!

  2. Giunta alla mia età , mille volte meglio gli scampoli con la M . Vuoi mettere? Anche se sono in tuta e ciabatte non mi guarderanno con aria compassionevole…

  3. Salvo casi particolari o grandi lavori su richiesta, io lavoro quasi esclusivamente con gli scampoli. Mi piace che costino meno, e a volte mi fa comprare colori e consistenze che non avrei mai ordinato volutamente allargando la mia sperimentazione…. il sito internet su cui compro ha un vastissimo magazzino scampoli! Spesso mi tocca fare il contrario, cioè ricomprare al metro perchè la stoffa ottenuta dallo scampolo è piaciuta così tanto da essere richiesta insistentemente … li adoro … e compro pure a stock….. tipo 1.5×3 o 3×3 o difettati…. quando si fanno cose piccole… tutto fa brodo!!!

      1. Ma perchè non vedo più il messaggio dove Doria mi ha risposto con un link ad un vecchio argomento sulla vendita di scampoli online?
        (comunque grazie Doria)

      2. Claudia, il sito su cui compro gli scampoli è tessuti.com . Ha una sezione dedicata!
        Comunque scovare lo scampolo perfetto nel mucchio al mercato…… è tutta un’altra soddisfazione 🙂

        1. Grazie!
          Certo che cercarlo al mercato è tutta un’altra cosa… di mercati con scampoli da queste parti non ne conosco, ma ho la fortuna di avere a una quindicina di chilometri un punto vendita di Giesse Scampoli, e ogni volta che vado, anche se solo per farci un giro, non esco mai a mani vuote… e tra un po’ mi tocca uscire di casa per far spazio alla roba!

  4. Faccio parte anche io del club! Non so resistere ed il bello è che quasi sempre compro, anche se ne ho la casa piena, ma ci vuole qualche soddisfazione nella vita ed io che non sono per altri acquisti una compratrice compulsiva mi concedo questa piccola trasgressione1

  5. Vogliamo parlare della signora che senza un perché apparenta rovescia totalmente il mucchio di scampoli? Facendomi cambiare completamente prospettiva…e quindi devo di nuovo ricominciare la mia analisi dettagliata! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter