cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

La Curiosa Storia del Colore Marrone

matite

Qualche anno fa, ad una bambina dai capelli rossi  piaceva tanto disegnare e colorare.

Disegnava sempre: all’asilo, a casa, dalla nonna, dalla zia. Tanto che quasi tutti ormai, conoscendo la sua passione, le regalavano volentieri  album con fogli bianchi e tanti colori.

Dentro al suo amato astuccio, del quale era gelosissima, c’erano matite e  pennarelli che ogni giorno facevano a gara per farsi notare da lei.

_Prendi me! _diceva il Rosso_ Io sono il colore del tuo cuore e della tua vivacità. Con me potrai colorare il fuoco, i tetti delle case, le rose, la bocca e le cose che ti dan felicità.

_No, me me! _diceva il Giallo_ Io sono il colore della gioia e della radiosità. Ti farò disegnare il sole e i fiori, le case e le banane, ma anche  i capelli biondi e pure le campane. 

_Ma che dite sono io il più bello: io sono il Blu! Sono il colore che dà tranquillità e infondo tenerezza. Con me potrai colorare proprio quello che vuoi tu:  il cielo, il mare, i pesci ti verran che è una bellezza!

_No scusa e io? Prendi me che sono il Verde! Sono il colore della tenacia e rappresento la natura. Potrai colorare l’erba, le foglie e  gli alberi, i prati e le montagne e anche tutta la verdura!

E così tutti gli altri colori.
Ogni volta che la bambina dai capelli rossi infilava la sua manina nell’astuccio oltre al rosso e al giallo, al verde e al blu, a turno si agitavano e urlavano anche il Viola, il Rosa e l’Arancione. Poi anche il Nero, il Grigio ed il Marrone.

La bambina dai capelli rossi a dire la verità a turno li usava tutti. Ma ultimamente era il colore Marrone quello che usava un po’ di più.

Chiese un giorno il Rosa:_Ma che avrà mai quel colore là?

e il Verde:_Saranno gli orsi quelli che disegnerà? 

Esclamò il Blu:_Ho trovato, è Pinocchio che disegna! 

E il Rosso _Macché! Le castagne e tanta legna!

_Ahahah, hai detto una baggianata! Lo so io_ disse il Giallo_ quella è golosa …disegna solo cioccolata!

Stavano sbagliando tutti.

Infatti un giorno il Marrone tornando tutto sorridente nell’astuccio disse: 

_Avvicinatevi e sentite! Ho scoperto perché prende proprio me! Oh che onore, sii che gioia! Sono il marrone ora, mica storia!

_Beh che sarà mai? Sempre qui dentro tornerai!

_ No, no, no cari signori! Sono importante adesso…come tutti voi altri colori. All’asilo è arrivata una bambina nuova, ora. Ed è proprio lei che adesso disegna e poi colora!

_E allora?_ dissero tutti in coro.

_Ma come, non capite? E’ una letizia! Ora io son il color dell’Amicizia!

disegni-bambini

P.S. La storia è vera e l’ho scritta come per magia.

Io e Chiara le auguriamo tante belle cose, ovunque lei ora sia.

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

24 risposte

  1. Ciao Doria,
    saresti una maestra eccezionale veramente!!!
    Hai una fantasia straordinaria.
    E’ una storia commovente, raccontata in modo semplice ma con il cuore, per questo è una magia <3.
    Grazie
    Giovanna

    p.s.: l'hai già postata su fb, mi piacerebbe condividerla 🙂

  2. Guarda caso questa mattina sono vestita anche di marrone (che non è un colore che uso spesso).
    Complimenti per la bellissima storia che non vedo l’ora di leggere alla mia bimba Giulia.

    1. Anche a me.
      L’altro giorno mettendo a posto lo scatolone dei disegni di mia figlia mi è ritornata in mente quella bambina arrivata all’asilo con la quale mia figlia aveva fatto amicizia.
      La sua storia personale era un po’ triste. Spero che adesso stia un po’ meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter