cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Lavorare ai ferri: come rimediare agli errori a maglia più comuni

rimediare-errori-lavoro-a-maglia

Lo ammetto: anche se il rischio di dover disfare un lavoro ai ferri fa parte del gioco, quando mi accorgo di aver fatto qualche errore a maglia mi girano sempre gli zebedei!

Dopo i primi due minuti di sconforto però tocca farsene una ragione e bisogna rimediare allo sbaglio possibilmente nella maniera più pratica e veloce possibile. Ecco qualche esempio.

Lavorare ai ferri: come rimediare agli errori a maglia

Esempio 1:
cade una maglia o anche due (facciamo anche tre), come faccio per riprenderla senza dover disfare i ferri?

rimediare-errori-maglia-caduta-1

Vedi la foto sopra? In questo lavoro è caduta una maglia due ferri sotto a quello che stavo lavorando ed è la più frequente magagna che capita di dover rimediare quando si lavora ai ferri.
Per recuperare velocemente una maglia che cade bisogna:

rimediare-errori-maglia-caduta-2
1-riprendere e montare sul ferro sinistro la maglia caduta,

rimediare-errori-maglia-caduta-3

2- prendere il filo dietro la maglia caduta (se sono cadute più maglie prendere quello più in basso) e montarlo sul ferro sinistro (l’ho segnalato con l’asterisco).

rimediare-errori-maglia-caduta-5

3- con il ferro destro puntare dentro la prima delle due maglie recuperate sul ferro sinistro e passarla sopra alla maglia caduta (quella con l’asterisco) . In questo modo ho recuperato la maglia caduta del ferro più in basso.
Ripeto la stessa operazione con le altre maglie cadute, se ce ne sono.


Esempio 2: Ho lavorato un punto sbagliato.
Come faccio per tornare indietro con le maglie e correggere il punto?

rimediare-errori-maglia-sbagliata-1

Lavorare una maglia con un punto sbagliato (tipo a rovescio anziché a diritto) ed accorgersene dopo qualche punto è un altro errore che capita di frequente.

Per correggere il punto senza togliere il ferro procedo così:

rimediare-errori-maglia-sbagliata-2

1- Con il ferro della mano sinistra punto nella prima maglia del ferro destro sotto al giro che sto lavorando e porto la maglia sul ferro sinistro

rimediare-errori-maglia-sbagliata-3

2- tiro il filo per disfare il punto.

rimediare-errori-maglia-sbagliata-4

3- Faccio la stessa cosa per tutte le maglie fino ad arrivare alla maglia che devo correggere.


Esempio 3: ho fatto più giri di quelli necessari e devo disfare un intero ferro o anche di più.
Come faccio per disfare le maglie senza farle cadere?

rimediare-errori-disfare-un-ferro-1

Un’altra cosa che capita spesso in un lavoro ai ferri è quella di dover disfare un ferro intero o anche più di un ferro. La cosa più naturale che viene da fare è quella di sfilare il ferro e tirare il filo fino al punto che si vuole. In questo modo però rimangono le maglie libere con il rischio che cadano e che se ne perda qualcuna per strada prima di averle reinfilate tutte.

Il sistema più sicuro per disfare il lavoro a maglia e ritornare a un ferro lavorato in precedenza è quello di riprendere le maglie direttamente dal lavoro prima di disfare.

rimediare-errori-disfare-un-ferro-2

1- Per farlo infilo il ferro vuoto sotto la parte destra di ogni V delle maglie a diritto del ferro, facendo attenzione a riprendere soltanto le maglie dello stesso giro.

rimediare-errori-disfare-un-ferro-3

2- Quando ho ripreso tutte le maglie sul nuovo ferro, sfilo il ferro in alto e disfo le maglie dei ferri superiori tirando il filo.

rimediare-errori-disfare-un-ferro-4

3- In questo modo il rischio di perdere le maglie non esiste perché il ferro infilato farà da “fermo”.

rimediare-errori-disfare-un-ferro-5

Una volta disfatti tutti i ferri sopra quello su cui si trovano adesso le maglie, si può ripartire a lavorare perché le maglie sono giù tutte pronte sul ferro e girate nel verso giusto.


Detto questo, aggiungo solo una cosa. Imparare sistemi più o meno furbi per rimediare agli errori a maglia è sempre una buona cosa.
Ma la cosa più importante è essere consapevoli che sbagliare un lavoro ai ferri o all’uncinetto non è una tragedia…o quasi. 😉

quando-devo-disfare-lavoro fb UINM

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

51 risposte

  1. Ciao Doria,
    sono arrivata a te cercando sul web un modo per riprendere il lavoro di un cappellino di lana da bambino ora che fa più freddo ci vuole.
    sono disperata come quella donna dell’immagine. Ho perso delle maglie e ho provato a togliere il ferro dalle maglie per arrivare ai due giri sotto, ma non riesco più a rimettere le maglie sul ferro perché come ne metto qualcuna, qualcun’altra scappa… Ho perso metà del mio lavoro a ferri n 3. Ho provato e riprovato e succede sempre la stessa cosa. c’è un trucco per sfilare il ferro e non far scappare le maglie? e una volta scappate come posso rimettere sul ferro le maglie senza che ne scappino altre?
    Se mi aiuti e lo sai, sei un genio!
    Ti ringrazio dei tuoi consigli
    ciao!
    Rita

  2. Ciao! Sono una principiante e sto facendo una sciarpa con la maglia a legaccio. Mano a mano che procede il lavoro mi sono accorta che il primo ferro fatto é rimasto pieno di punti apertissimi e non é tanto bello da vedere. Come si sistema questa cosa? Il primo ferro va chiuso?

  3. Buon giorno . Ho dimenticato di fare un’asola in un golf a maglia abbastanza lenta ma non lentissima. Le altre sono da 2 punti chiusi. C’è la possibilità di rimediare? Grazie intanto!

  4. Ciao Doria, spero tu possa aiutarmi… vorrei applicare dei polsini piuttosto lunghi (da polso a metà avambraccio) ad un poncho molto bello ma poco pratico senza doverlo disfare quasi del tutto…Come praticare 2 varchi per applicare i polsini sui fianchi del poncho senza perdere i punti? Nel caso non si potesse, sarebbe possibile disfare il lavoro dalla base di partenza?
    attendo fiduciosa.
    Grazie

  5. Ciao, grazie per i consigli! Io ho appena iniziato a lavorare a maglia e non riesco a superare il secondo ferro (quello dopo l’avvio) perché si crema una sorta di avanzo di filo vicino alla punta, come un cappio. Sono maglie perse? Grazie

  6. ciao! ho iniziato da due giorni e per ora lavoro “a dritto”. Mi succede sempre però che dopo un po’ le maglie diventano sempre più strette, talmente tanto che non scorrono più sul ferro. A cosa potrebbe esser dovuto questo problema?

    1. Ciao Sara, è un problema che non ho mai sentito. Potrebbe dipendere dalla tensione che applichi al filo mentre lavori cosa che capita a chi è alle prime armi. Prova a lavorare con ferri un po’ più grandi di quelli con cui lavori. Fai una prova e vedi come va.
      Però mi viene anche in mente una cosa: se hai imparato da poco sei sicura che il punto dritto lo fai bene?

  7. Ciao, da diverso tempo lavoro a maglia, ma purtroppo mi capita sempre la stessa cosa e anche se all’inizio non gli davo importanza adesso inizia ad infastidirmi molto. Quando faccio delle sciarpe, la chiusura viene fuori sempre qualche centimetro in più dell’apertura. Mi spiego meglio: seppure il numero di maglie risulta invariato sia all’inizio che alla fine del lavoro, l’estremità finale è sempre più larga di quella iniziale, e conseguentemente di tutto il lavoro. Cosa sbaglio?

    1. Ciao Marzia, in verità non sbagli, succede (le maglie di chiusura sono tendenzialmente più elastiche di quelle dell’avvio). Prova a fare l’ultimo giro e la chiusura con ferri più piccoli.

  8. Ho fatto molti giri e dovrei fare 2 maglie a coste su una base al rovescio. Posso simulare il diritto con l’ago sopra ai rovesci dato che è in fondo al lavoro di una sciarpa? Grazie

  9. Se nel ferro precedente nel traforo si è dimenticata una gettata e non si riesce a disfare perchè il filato mohair è delicato e si inceppa si può ricreare la gettata mancante?

  10. Ho dimenticato di scriverti che ho ripreso la maglia con l’uncinetto (è a maglia rasata ), l’ho fatta salire , ma poi non so come fare ,dove attaccarla per fermarla ….

    1. Ciao Stefania, ti stavo per rispondere proprio di usare l’uncinetto per tirarla sù. A questo punto tira la maglia sul rovescio prendi taglia 15 cm di filo dal gomitolo che hai usato, passalo dentro la maglia e annodala alla cucitura o ad una maglia sicura in modo che non si veda la giuntura. Poi nascondi i fili tra le maglie. Non so se ci sono altri sistemi, io uso questo.

      1. GRANDE !!! Fatto e venuto benissimo ,non si vede niente né al diritto né al rovescio !! Sono riuscita ad attaccarla proprio sulla spalla ,cucita ai 3 aghi (qui mi deve essere riuscito il fattaccio). Credo che si potrà sfilare tutto ma non questa maglia !! Grazie grazie e ancora grazie , mai avrei pensato di riuscire ad aggiustare una cosa simile ! DORIA salvatutto e tutti/e Un abbraccio fortissimo stefania

  11. Ciao Doria ,come stai ? Io continuo i miei lavoretti tra vari sbagli .Miglioro sempre, anche negli errori . Ora ne ho uno super. Ho fatto un cardigan per bimbo 8 mesi . L’ho finito “cucendo” le spalle con i 3 ferri ,ho fatto i bordi ,con le asole (!)riprendendo le maglie. Finito? Come è venuto? Bene. ..ma… cosa c’è qua…??? Oddio ,da una spalla vedo una maglia che cade cade CADE . La riprendo con una spilletta , respiro, il cuore mi batte forte…Ora, in rianimazione, chiedo a te Dott .di aiutarmi a non morire insieme al cardigan richiestomi da una cara amica per il suo nipotino! Come posso fare ? Grazie Doria, conto su di te sempre se puoi . Stefania

  12. Ciao,
    ho un problema che mi capita spesso quando scucio,i punti del bordo (gli ultimi 3 in questo caso) sono troppo larghi.
    Sino ad oggi per recuperare ho scucito diverse righe,ora che ho scoperto la tua rubrica ti chedo se magari non c’è un sistema più semplice per rimediare all’errore!
    Grazie in anticipo

  13. ciao,
    grazie per i trucchi,soprattutto per come disfare il lavoro senza far pasticci!
    Ho un piccolissimo problema col mio tentativo di fare dei cappellini ai ferri per i figli (omamma sembra uno scioglilingua), comunque ho fatto 3 maglie a rovescio, anzichè a tritto, ma lavorando coi ferri circolari (ehm) me ne sono accorta solo circa 15 giri dopo…
    ok disfare le maglie a una a una dall’altro e rifarle con l’uncinetto…ma nel mezzo di queste famose 3 maglie ci sarebbe pure una diminuzione…e mo? come me la gestisco, lascio l’imperfezione artistica o c’è mezzo di porvi rimedio?

    1. Ciao Cristina, hai risolto? Purtroppo non lavoro con i ferri circolari quindi non so se ci sono trucchetti per recuperare errori fatti così indietro. Essendoci poi anche una diminuzione da fare, credo che ti convenga disfare seguendo l’esempio 3.

  14. Fantastici consigli! Io sono ai primi “Ferri” ! E ora non capisco cosa ho combinato, sto facendo la maglia rasata ma mi sono accorta che gli ultimi tre Ferri son venuti nel verso sbagliato ! le “ondine” son venute dal lato dove dovevano uscire le “V” …. ma cosa ho sbagliato??
    Grazie mille

    1. Ciao Alessandra, se non ho capito male hai lavorato a rovescio dove dovevi lavorare a dritto. 🙂
      Per fare la maglia rasata devi lavorare le maglie così come le vedi: a dritto le maglie che sono lavorate a dritto (quelle con la V) e al rovescio le maglie che sono lavorate al rovescio (quelle con le ondine).

  15. Ciao! Ho un problema con il mio lavoro a maglia…non so come ma ho più punti di quelli con cui ho iniziato!!! Cosa posso fare?? Grazie per l’aiuto!

    1. Ciao Elena, purtroppo devi disfare il lavoro fino al punto in cui il ferro torna ad avere il numero di punti di partenza
      In alternativa se le maglie in più non sono tante, puoi diminuire quel numero di maglie, magari in un punto che non si vede o che non pregiudica la forma del lavoro.

  16. Salve, io avrei una curiosità. Ho da poco iniziato a lavorare a maglia e già divento più pratico. Tuttavia, mi accorgo che spesso (e tardi… Dopo una decina di ferri) si sono aggiunte delle maglie che rendono la forma del lavoro irregolare. C’è un motivo? Ho il dubbio che sbaglio qualcosa.

    Per esempio, adesso per allenarmi sto provando a fare una presina (ferro 4 mm). Ho iniziato facendo un vivagno (se ricordo bene, est-europeo), contando 22 maglie, 20 per la presina e 2 per i vivagni. Ma ora noto di avere 26 maglie e non capisco perché.
    (Sto usando la lavorazione a maglia rasata)

    1. Ciao Camillo, è ovvio che da qualche parte sbagli e fai degli aumenti senza volerlo. Però per dirti dove sbagli bisognerebbe vedere come fai le maglie proprio mentre lavori. In alternativa, visto che fai la maglia rasata, dovresti controllare le righe verticali che si formano. Nel punto dove hai aumentato dovresti vedere una riga che si divide e diventa doppia.

  17. Doria sei sempre un passo avanti. Quella di passare le maglie sul ferri prima di disfare proprio non la conoscevo.
    Graaaaaaazie!!!!!
    L’ho inserito su Creatività Organizzata 😉
    Un bacione.

      1. Giuro Doria,
        ho imparato a fare a maglia da mamma, zie e vicine di casa e tutte scucivano selvaggiamente.
        Pensa che se c’era da scucire 3-5 righe pur di non dover poi riprendere i punti si tornava indietro un punto alla volta.
        Quindi grazie a te Doria!!!!!
        Un abbraccio.
        Ste

  18. Per fortuna io non sbaglio mai! Faccio ogni tanto delle piccole imperfezioni per far vedere che è fatto a mano, ma sono tutte volute, nessun errore.

    Sono credibile?? 😀 😀

      1. Ma no nessuna tragedia, proprio mai! Sono più tipo la mamma della famiglia felice del mulino bianco. Sempre iperattiva, sorridente, ordinata e tutta in tiro come appena uscita dal parrucchiere.
        Infatti non è vero che mi sono diventati tutti i capelli bianchi, non dico le parolacce a bocca chiusa altrimenti i figli le ripetono. Non è neanche vero che a casa mia sembra sia esplosa una bomba.
        Sempre tuuutto perfetto!!

        Dai che magari qualcuno che mi legge ci crede pure 😀 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter