cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Materiali di riciclo per decorazioni natalizie: ecco quelli più usati!

Ti piace creare addobbi di Natale fatti in casa? Ecco i materiali di riciclo per fare decorazioni natalizie più usati e comuni che puoi trovare facilmente in casa tua.
materiali di riciclo per decorazioni natalizie

So perfettamente che questo è il periodo più adatto per parlarne e quindi ne approfitto: sapete quali sono i materiali di riciclo per decorazioni natalizie più usati? Oggi ve ne faccio una lista!

Anche se i materiali di riciclo che elencherò non saranno una sorpresa per voi (e infatti ho scritto “i più usati” non quelli “meno conosciuti” 😉 ), sono sicura che leggerli uno ad uno stimolerà la vostra fantasia e voglia di fare. Magari vi verrà in mente da ora in poi di mettere da parte qualcosa di utile per creare le decorazioni natalizie fai da te di quest’anno.

📌 SCOPRI DI PIÙ35 (e più) decorazioni natalizie fai da te da appendere

Materiali di riciclo per decorazioni natalizie più utilizzati

Ah già, una breve parentesi. Cosa si intende per materiali di riciclo per decorazioni natalizie materiali di riciclo per decorazioni natalizie?
Mi riferisco a materiali avanzati o di scarto, oggetti usati o rotti, materiali naturali, ecologici o di origine sostenibile, materiali da reperire in casa o in natura e tutti quelli che si prestano a essere trasformati in oggetti creativi e originali. Ok? Bene, iniziamo!

  1. Fogli di carta di tutti i tipi. Vanno bene: la carta riciclata dalle riviste, i fogli di giornali, le pagine di vecchi libri, i volantini, la carta da regalo recuperata, la carta velina delle scatole delle scarpe.
    Con la carta si possono realizzare decorazioni a forma di palla, angioletti, stelle, fiocchi di neve, cartoline, ghirlande, calze della Befana e tanti altri lavoretti.
  2. Cartone e cartoncini. Si possono ricavare da scatole da scarpe, scatole della pasta e dei biscotti, rotoli di carta igienica, rotoli carta da cucina, imballaggi vari.
    Il cartone può essere utile per creare decorazioni sagomate, palline, angeli, palle tridimensionali, casette, alberelli, pupazzi di neve, presepi e oggetti per il paesaggio, ghirlande, figure per decorazioni skyline.
  3. Avanzi di stoffa. Vanno bene tutti gli scarti di tessuti che abbiamo in casa, ma anche quelli recuperati da vecchi vestiti, lenzuola, tovaglie, tende.
    Con il tessuto si possono rivestire vecchie palline ma si possono anche cucire tantissimi tipi di addobbi da appendere, si possono fare decorazioni o alberelli imbottiti, applicazioni natalizie da cucire, calze della Befana, cuscini natalizi, pupazzi di neve, runner e centrotavola.
  4. Filati di lana o cotone avanzati. Se amate lavorare a maglia o all’uncinetto potete sicuramente utilizzare avanzi di gomitoli per fare piccole decorazioni a maglia da appendere, rinnovare vecchie palline, rivestire palline di Natale all’uncinetto, creare alberelli di Natale, capelli per i personaggi del presepe, creare fiocchi, decorare ghirlande o pacchetti natalizi.
  5. Nastri e passamanerie. Si possono utilizzare quelli avanzati da vecchi lavori o si possono ricavare da vecchi indumenti che non si mettono più. Possono essere usati per fare fiocchi o legare, decorare, abbellire vecchie o nuove decorazioni.
    Con i nastri, pizzi e passamanerie si possono anche creare palle ecochic, adornare alberelli, ghirlande, pacchi fatti in casa.
  6. Bottoni vecchi o recuperati. Vanno bene tutti i tipi di bottoni da riciclare. Possono essere usati per decorare biglietti di auguri, abbellire decorazioni e alberelli di Natale, creare gli occhi dei personaggi del presepe o di personaggi natalizi vari (pupazzi di neve, gnomi, renne, Babbo Natale)
  7. Rametti di legno. Si possono raccogliere fuori in giardino o andando a fare una passeggiata nel parco. Possono essere usati legati insieme per creare stelle, ghirlande fuoriporta, segnaposti, centrotavola o usati per creare decorazioni o elementi del presepe, o usati per decorare pacchetti regalo con altri materiali naturali.
  8. Le pigne. Possono essere raccolte nel parco o in giardino e possono essere usate dipinte, glitterate, o combinate con altri elementi.
    Con le pigne si possono realizzare alberelli, candele, corone, decorazioni da appendere, segnaposto.
  9. I tappi di plastica e di sughero. Si possono recuperare dalle bottiglie di acqua o di vino e possono essere incollati, dipinti o forati.
    Con i tappi si possono realizzare alberelli, renne, angeli, bamboline e altre figure da appendere oppure si possono realizzare segnaposto natalizi per la tavola.
  10. Le bottiglie di plastica, possono essere recuperate, tagliate, colorate, piegate, scaldate e sagomate a piacere. Con le bottiglie si possono creare tantissime forme come stelle, fiori, lanterne, pupazzi.
  11. Il filo di ferro. È un materiale che spesso abbiamo in casa. È molto utile perché può essere modellato, intrecciato, arricchito con perline, decorato con fili, nastri, strisce di stoffa.
    Con il fil di ferro si possono formare stelle, cuori, alberi, campane e altre sagome natalizie.
  12. Le palline vecchie e ammaccate. Possono essere rivestite, incollate, personalizzate o combinate con altri elementi naturali o trovati in casa come stoffa, piume, bottoni, passamanerie.
  13. Lampadine fulminate. Possono essere recuperate ogni volta che si rompono e poi utilizzate dipinte, ricoperte con la stoffa, decorate con delle patch, ricoperte di vernice spray dorata o argentata, decorate con dei glitter, con fil di ferro, spago, bottoni, nastrini o altri materiali.
    Con le lampadine si possono realizzare palle e decorazioni da appendere o personaggi del presepe o natalizi come pinguini, pupazzi di neve, BabbI Natale e altre decorazioni simpatiche .
  14. Bottiglie di vetro. Le bottiglie dalle formi più originali possono essere dipinte, riempite o decorate con luci, nastri, strisce di stoffa, fili di lana, di corda.
    Con le bottiglie si possono creare lanterne, vasi, candele, alberelli e altre decorazioni luminose.
  15. Barattoli di vetro. Possono essere incollati, verniciati, forati, incisi o abbelliti con materiali naturali, come pigne, rametti, bacche o con corde, fili, passamanerie.
    Con i barattoli si possono realizzare portacandele, centrotavola, ghirlande, angeli e altre decorazioni rustiche e luminose.
  16. I bicchieri di vetro. Possono essere usati come contenitore ma anche rovesciati, colorati, incisi, glitterati o arricchiti con oggetti vari, come perline, palline, fiocchi, pupazzi.
    Con i bicchieri si possono realizzare campane, portacandele, decorazioni per la tavola.
  17. Pasta di vari formati scaduta. Può essere usata tale e quale oppure colorata, incollata, glitterata, infilata, unita ad altri elementi naturali.
    Si può riciclare la pasta scaduta per creare ornamenti per l’albero di Natale, decorazioni per la tavola, bigliettini di Natale fatti a mano, ghirlande colorate.
  18. Biscotti scaduti. Possono essere usati naturali oppure colorati e glitterati e possono essere legati a fili per essere appesi.
    Si possono riciclare i biscotti vecchi per creare decorazioni per l’albero di Natale, per abbellire un centrotavola o ghirlande, per fare segnaposto originali.
  19. Vaschette e carta di alluminio. Dopo averli puliti e riciclati, possono essere ritagliati, incollati, piegati, per formare tante forme natalizie di tutti i tipi (stelle, cuori, campane, alberi di Natale, ecc).
    Con l’alluminio di casa si possono creare decorazioni da appendere, segnaposto, chiudi pacco,
  20. Lattine di alluminio. Una volta pulite possono essere tagliate, piegate, dipinte o forate.
    Con le lattine si possono creare campanelle, fiocchi, lanterne e altre decorazioni luminose.
  21. I bastoncini del gelato, si possono riciclare ogni volta che si mangia un gelato e poi si possono colorare, incollare, ricoprire di glitter o decorare a piacere.
    Con i bastoncini si possono costruire decorazioni da appendere, stelle, renne, segnaposto, personaggi del presepe.
  22. Mollette di legno vecchie. Possono essere incollate, verniciate o decorate a piacere.
    Con le mollette si possono realizzare alberelli, stelle, renne, Babbi Natale e altre figure natalizie utili per creare decorazioni da appendere, segnaposto, personaggi.
  23. Capsule del caffè. Si possono riciclare e possono essere usate schiacciate, colorate o riempite.
    Con le capsule si possono realizzare palline, angioletti e altre figure natalizie o guarnire ghirlande e altri addobbi.
  24. Scatole delle uova. Possono essere ritagliate, colorate, modellate, assemblate.
    Con le scatole delle uova si possono costruire ghirlande, alberelli di Natale, casette, angeli, campane, pupazzi di neve, fiori e altre figure natalizie.
  25. CD e i DVD rotti o inutilizzati. Si possono riciclare e decorare tali e quali oppure possono essere essere spezzati, incollati o abbinati ad altri materiali.
    Con i CD e i DVD si possono formare stelle, alberi, candele e decorazioni scintillanti e luminose.

⚠ Importante! Questi sono solo alcuni esempi di materiali di riciclo per decorazioni natalizie fai da te, ma ce ne possono essere tanti altri. L’importante è usare la fantasia e la creatività e seguire alcune precauzioni. Quando infatti si maneggiano oggetti usati o rotti o particolarmente delicati, è bene fare attenzione onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Come sempre: buon lavoro…lavoretto…lavorone! 😉

📌 GUARDA ANCHE10 lavori di Natale all’uncinetto

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter