cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Metterci la faccia

indovina-chi-

Le blogger si dividono in tre categorie: quelle che pubblicano con disinvoltura le foto di sé, quelle che non le pubblicano affatto, e quelle che le scattano…vorrebbero…gli piacerebbe…ma finiscono per pubblicarle eliminando la faccia con un bel taglio sotto al mento. Io sono una di queste.

C’è una canzone di Mario Venuti che dice Bisogna metterci la faccia che tu non voglia o che ti piaccia…Chissà che non abbia ragione.

In realtà  la faccia io ce l’ho già messa: è cosa rara, ma qua e là sul blog c’è, basta cercarla. E poi comunque ho scritto chi sono, che cosa faccio, che cosa mi piace, mai nascondendomi dietro ad un nick. Ho sempre parlato in maniera chiara e sincera, “dandomi” quel che basta, senza eccedere. 

La mia è una scelta. Non scrivo cose troppo personali e cerco di rispettare poche ma chiare regole che mi sono data per mantenere sempre fermo l’oggetto del mio blog e per non travasare la mia vita privata qui. 

Ché in fin dei conti, il blog non è nato come un diario di bordo, ma come un posto dove condividere le mie passioni con chi ha le mie stesse passioni. Mi piace e faccio il possibile perché  il blog abbia contenuti utili, che alterno ogni tanto con post futili. E per ora va bene così.

Ma per le foto?

Nel mio caso è un po’ come la storia dei cappelli: mi piacciono da morire, me li faccio, me li compro, li provo davanti allo specchio, ma poi prima di uscire dalla porta di casa me li tolgo perché mi vergogno e quindi finisco per invidiare chi con disinvoltura li porta.

Con le foto da pubblicare sul blog è uguale:  mi piace(rebbe) farmi foto con indosso qualcosa che ho fatto (che ne so, un poncho, uno scialle, una sciarpa -una volta c’ho anche provato-), ma non riesco a pubblicarle (e neanche a mettermi in posa) perché mi vergogno e quindi, come per i cappelli,  finisco  per invidiare chi invece con disinvoltura lo fa.

In questi casi  ricorro al mio manichino che, è vero non ha una faccia da guardare, ma almeno non ingrassa mai e non fa storie quando gli fai due click. 

Però guardo ammirata quelle blogger che si fanno fotografare come fossero navigate fotomodelle: disinvolte, naturali, sorridenti e belle come il sole, si fanno vedere senza farsi tanti problemi  e tu per forza di cose ti affezioni a loro che con spensieratezza ci hanno messo la faccia.

C’è da dire però che farlo e farlo bene non è cosa da tutti. E non mi riferisco al fatto di essere giovani, magre e belle. No non c’entra. Penso piuttosto a chi riesce, con la propria foto, a trasmettere naturalezza e semplicità, a chi una posa non la cerca ma ce l’ha di suo in ogni gesto che fa. A chi risulta simpatica a pelle senza dover ricorrere a smorfie o pose strane. Di blogger così ce ne sono e mi piacciono.

Ecco, io non è che ho deciso che no. Per il momento ci penso, ma sicuramente continuerò a fare come faccio con i miei cappelli.

E tu che blogger sei? Ti fotografi e pubblichi le tue foto tranquillamente o ti fai mille problemi e usi il … metodo ghigliottina?

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

31 risposte

  1. Ciao Doria, io è poco che ho cominciato a scrivere nel mio blog e per ora uso il metodo ghigliottina… un pò per pudore e un pò per non incorrere nel ritrovare la propria faccia dappertutto come avete già detto voi… anche se in realtà con me questo problema non ci sarebbe, perché io sono un pò come la ranocchia che non si vuol baciare… ma poi divento una principessa! Il mio amore lo sa! A parte gli scherzi, per il momento va bene così, poi non si sa, ma comunque non è perché non voglio metterci la faccia! Dani

  2. A me a volte piacerebbe, ma non riesco a fare la modella, faccio sempre facce strane. Come dici tu non tutte siamo adatte a fare la modella. Inoltre, facendo tutto da me, con l'autoscatto non riesco mai a fare delle foto decenti.
    In generale comunque la penso come te. Il blog è un posto dove condividere le passioni e non amo troppo pubblicare foto personali; se poi sono saltuarie e ai fini della buona riuscita del blog ben vengano.

  3. Odio le foto di me.. sono sempre quella che le fa (e mai che se le fa fare) e mi sono sempre sentita a disagio nel vedere la mia mini-foto nel profilo blog… finchè non mi sono messa dei baffi (in questa veste ho permesso anche che mi mettessero sul giornale 😉

  4. ciao Doria, io concordo sul fatto che  una foto troppo personale può distogliere l'attenzione dal lavoro che vuoi far vedere… a me piace ogni tanto qua e la come fai tu..mi piace invece quando a volte racconti qualcosa di te, come la storia dei cappelli per esempio..anche a me i cappelli piacciono però non sopporto niente in testa..nemmeno un berretto d'inverno ( forse alla mia età dovrei metterlo ..l'anno prossimo magari..) il tuo è un blog di..".passioni" e le condividi con noi !! se una si sente a disagio essere fotografata ,l'espressione si vede..non è naturale, molto meglio un manichino!!

  5. Ciao Doria! Io uso il metodo ghigliottina, che forse non posso permettermi nemmeno quello…! 🙂 Non lo faccio per vergogna però, ma perchè penso che vedermi per intero distoglierebbe l'attenzione dal capo che voglio mostrare. In generale comunque non mi piace farmi fare foto: pensa che quelle del mio profilo le ho fatte da sola con il cellulare e mi sentivo abbastanza ebete a sorridere al vuoto! 🙂 Però volevo metterci la faccia, come dici tu, così mi sono sacrificata volentieri per una volta!

    1. Vero! Verissimo! La foto intera distoglie sicuramente l’attenzione dal capo che si vuol far vedere.
      Pensa che questa è una delle cose che mi fa usare il metodo “taglio sotto al mento” e mi son dimenticata di scriverlo.
      Grazie per averlo sottolineato!

  6. Io una volta non amavo farmi fotografare, sopportavo giusto le foto di gruppo con tante persone. Ora invece non ho problemi con le foto, indosso io stessa quello che realizzo, ma sul blog raramente mi si vede in faccia. Un po' perché mi interessa mostrare l'oggetto e non me (quindi taglio via la faccia e tutto quel che non serve), un po' perché scattare foto non mi diverte e quindi esco fuori sempre con un'espressione scocciatissima… Non per timidezza o pudore, e nemmeno per questione di privacy. Solo perché… non è importante! Se pubblicassi le foto delle mie serate tra amici (o di un meeting creativo) allora la mia faccia ci sarebbe di sicuro… ma i miei post parlano d'altro!

  7. Nonono… non se ne parla! Già mi vergognavo a farmi fotografare quando ne valeva la pena, adesso meno che mai. Vorrei essere incurante dei difetti e spontanea, ma davanti all'obiettivo mi pietrifico: faccia da ebete e sguardo perso nel vuoto. Non ho nemmeno rinnovato la carta d'identità per non dover fare la foto! Quella che ho nel profilo FB risale a 14 anni fa, l'altra, più recente, inquadra solo gli occhi. Per fortuna le bomboniere non si indossano, così ho risolto anche il problema per quanto riguarda il blog 😉
    Mi limito molto anche nel mostrare foto della famiglia o della casa: gli aspetti più personali preferisco non esibirli.

  8. Che peccato! Non tanto per le foto! I bellissimi stralci di te che girano nel tuo blog dicono tanto di come sei e sono certa che se un giorno ti incontrassi per strada ti riconoscerei. Ma per i cappelli?!? Io ho cominciato ad indossarli per evitare il mal di testa, ma con questo pretesto ho la soddisfazione di indossarne di ogni foggia e misura e a quanto dicono "li  so portare".  Ultimamente ne sto indossando uno fatto dalla mia mamma a punto stella all'uncinetto. Mi sembra di uscire da casa con le sue carezze sui mie capelli. Dai! Coraggio Doria!  Prima o poi ti verrà voglia di farti fotografare in primo piano con un bel sorriso e uno dei tuoi  bei cappelli.

  9. Ciao Doria, argomento molto interessante questo sulle foto. 
    Una delle cose che mi ero proposta quando avevo aperto il blog era proprio quello di non mostrare nè foto mie, nè dei miei familiari. Se devo essere sincera ho paura, paura di mettere la faccia in questo grande calderone che è internet. Più resto impersonale più mi sento libera, e tranquilla. Invece per i cappelli…l' unico problema è che mi piacerebbe averne qualcuno in più:o)
    Un caro saluto.
     

  10. Oltre alla ghigliottina, io uso anche il metodo sfumatura. Faccio una copia della foto in cui la mia faccia è modificata con effetto specchio, effetto spirale, effetto increspato, effetto picasso, tutti assieme, e pubblico quella. L'unica faccia è quella del profilo.

  11. Secondo me un po' dipende anche dal tipo di blog. Il tuo è stupendo, è pieno di bellissime foto perfette sotto ogni punto di vista ed è normale che se non ti senti sicurissima di una tua espressione, tendi a preferire lo scatto sul solo oggetto. Di solito siamo molto più critici verso noi stessi, non credi? Il mio blog lo sento piuttosto casereccio, un po' rustico diciamo, e di farmi vedere non è che mi importi granché anche se ho i capelli fuori posto e una faccia da idiota. Certo, anche l'indole fa la differenza, ma non credo che tu abbia molto da invidiare a nessuno, credimi 😉

    1. Certo Carla, pubblicare le foto di sé dipende da un sacco di cose: dal tipo di blog come dici tu, dalla indole ad esporti, dalla naturalezza con cui lo fai, dalla voglia di indossare cose che hai fatto, dalla disponibilità di qualcuno che ti faccia uno scatto (volendo c’è anche l’autoscatto ma…). Comunque esporsi in prima persona può essere segno di trasparenza e sincerità che i lettori apprezzano.
      Poi come in tutte le cose ci sono i pro e i contro sui quali vale la pena riflettere per un po’.

  12. Senti, io concordo con te proprio su tutto, anche per la storia dei cappelli! Credo di aver messo sul mio blog solo una foto, ma un po' da lontano, con un bel paesaggio dietro, così chi la vede guarda soprattutto il paesaggio…; non che io sia un mostro, ma ho un certo pudore a comparire.

  13. guarda…avrei potuto scrivere io questo post, condivido ogni parola, persino la storia dei cappelli, li adoro ma me li tolgo prima di uscire.
    Ma per il momento va bene così
    buona giornata
     

  14. Io quando ho aperto il blog nel mio profilo l'avevo inserita. Poi ho scoperto che girano su tutto internet, allora l'ho tolta. Solo per questo motivo non metto foto personali. Ciao

    1. Ciao Marta, non mi riferisco alla fotina del profilo. Che dai, si può tenere.
      Io parlo di quando devi decidere se pubblicare o meno una foto tua, con la tua faccia su un post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter