cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Pegboard fai da te: come costruire una parete attrezzata in legno

Finalmente l'ho fatta! Vi racconto come ho creato la mia pegboard fai da te di legno con pannelli forati e accessori riciclati. Utile per creare una parete attrezzata da sogno!
pegboard fai da te

Se mi seguite da un po’, avrete notato che recentemente ho modificato la stanza dove lavoro. Ho tolto una parte della carta da parati, ho dipinto le pareti, ma soprattutto ho costruito una utilissima pegboard fai da te (e per questo devo onestamente ringraziare mio marito per l’aiuto che mi ha dato).

Ma che cos’è una pegboard? Una pegboard è una parete attrezzata creata con un pannello forato (che può essere di legno ma anche di metallo) dove, con appositi ganci, si può appendere di tutto.

Si possono costruire pegboard per la craft room come ho fatto io, ma ho visto immagini anche di bellissime pegboard per la cucina e per laboratori vari, per la cantina e per il garage. Insomma, ognuno può creare una pegboard fai da te e metterla nell’ambiente che crede.

Pegboard fai da te di legno

Avere una parete attrezzata dove appendere il materiale per il nostro lavoro e avere tutto (o quasi) a portata di mano è il sogno di tutte.
Io per esempio avevo sempre gli occhi a cuore 😍 ogni volta che vedevo foto di bellissime craft room attrezzate con pegboard fai da te creative e ogni volta ho giurato a me stessa che prima o poi me ne sarei fatta una anche io.

E infatti eccola qua e oggi vi racconto come l’ho fatta. Questo perché voglio farvi vedere che non è poi così difficile costruire da soli una parete attrezzata e che anche la spesa è comunque sostenibile (io per una parete attrezzata di oltre 3 metri ho speso circa un centinaio di euro).

pegboard fai da te

Materiale usato per la mia pegboard fai da te

Per fare la mia pegboard fai da te ho usato dei pannelli di faesite (o masonite). Il materiale si chiama proprio così e non è altro che legno truciolare pressato. Sono conosciuti molto più semplicemente come i classici pannelli di legno forati bianchi pretagliati.
Si trovano in tutti i centri di materiale per bricolage e infatti io li ho trovati all’OBI (su Amazon non li avevo trovati). Il costo non è stato eccessivo infatti ho speso circa 10 euro a pannello.

Su Amazon invece ho trovato altri materiali utili come i ganci di varie forme, portabobine e altri tipi di organizer da appendere e che vanno scelti in base ai gusti e alle necessità. Per altre cose mi sono arrangiata riciclando quello che avevo in casa (viti, paletti, barattoli).

pegboard fai da te

Come ho tagliato e montato la pegboard organizer

Ma ritorniamo ai nostri pannelli di legno forati.
Quelli che ho trovato in vendita sono pannelli forati pretagliati di 122 x 101 cm con spessore 3mm, che ho appeso così come sono tranne uno che abbiamo dovuto tagliare per farlo a misura.

Per tagliare il pannello di faesite è bastato appoggiarlo sul pavimento e passare ripetutamente un trincetto affilato sul punto in cui avevo bisogno di tagliarlo. Una volta inciso il legno sia da un lato che dall’altro è bastato piegare il pannello delicatamente con le mani per separarne le due parti. Non è stato difficile, ci sono voluti solo un paio di minuti e i bordi sono venuti perfetti senza sfilacciare.

Per montare i pannelli alla parete, abbiamo usato dei paletti di legno come struttura/telaio. Li abbiamo fissati al muro usando trapano, tasselli e viti.

I paletti orizzontali sono serviti per fissare i pannelli in alto e in basso, mentre i paletti verticali sono serviti per fissare i pannelli a metà larghezza e anche nel punto di unione tra un pannello e l’altro.

Per fissare i pannelli ai paletti di legno abbiamo usato viti e rondelle.

pegboard fai da te

Come attrezzare e organizzare una pegboard?

Una volta terminato di montare e fissare al muro la mia bella pegboard è arrivato il momento più creativo: attrezzarla e decorarla!

Questa è stata in effetti la parte più divertente perché ho potuto divertirmi ad appendere un po’ di tutto: forbici, mensole, vasi di fiori finti, barattoli di vetro, di latta e di plastica, bobine, puntaspilli, orologio, lavagnetta, telai di legno, squadre sartoriali, palettini di metallo, porta oggetti vari e sacchetti di stoffa dove ho metto un po’ di tutto.

Ma di come ho fatto e di cosa ho usato, vi rimando al post qui sotto perché questo è già diventato anche troppo lungo! 😊😅

📌 CONTINUA QUICome organizzare una parete attrezzata per la stanza degli hobby

MATERIALE UTILE

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

5 risposte

  1. Buonasera Doria, stavo navigando alla ricerca di idee su come attrezzare la mia stanza degli hobby ed ecco li che mi ritrovo davanti proprio quello che desideravo: la tua fantastica pegboard!! Ovviamente mi ci sono buttata a capofitto ed ho iniziato a ricrearla nel mio piccolo laboratorio. Posso solo chiederti come hai fatto a fissare con le viti e i tasselli al pannello i barattoli di latta e i cestini ? Cosa sono i tasselli?
    Ti ringrazio dell’attenzione che vorrai riservarmi e mi complimento, non solo per la tua stanza-hobby, ma anche per tutti i lavori che hai fatto e che farai. Grazie.

    1. Ciao Nadia, mi fa piacere che la mia stanza ti piaccia e che sia per te fonte di ispirazione.
      I tasselli sono questa roba qua→ https://amzn.to/3I6Ybee
      Vanno infilati sul buco e stretti ai barattoli e cestini con la vite. Se dietro c’è un supporto di legno a cui fissarli è meglio, ma a me hanno funzionato anche in alcuni punti in cui dietro il legno non c’era.

    1. Claudia all’inizio anche io pensavo che non sarei riuscita a tenere in ordine niente e invece ti posso dire che non è così. Non solo è ancora tutto ordinato, ma oltre al fatto che ho tutto a portata di mano mi viene proprio spontaneo rimettere tutto al suo posto. Incredibile ma vero 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter