cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Riciclo vecchie lenzuola: quello che si può fare prima di buttarle via

Oggi parliamo di riciclo delle vecchie lenzuola grazie ad una delle domande più ricorrenti che ricevo nelle mail:

Ho delle lenzuola vecchie ma che non voglio buttare, che cosa ci posso fare?

Da quando ho aperto unideanellemani.it mi capita spesso di ricevere richieste di consigli su come poter recuperare le cose vecchie, rotte o sciupate. E da quello che leggo, pare che la cosa a cui voi tutte siete più “affezionate” siano proprio le lenzuola.

Consiglio per riciclare le lenzuola vecchie

Se le vostre lenzuola non sono più buone a fare il loro dovere, per farvi venire un’idea creativa dimenticate che siano lenzuola e cominciate a guardarle come semplice stoffa: sì le lenzuola sono STOFFA da sfruttare ancora in tanti modi!

Ricordiamoci infatti che il tessuto delle lenzuola è quasi sempre un buon cotone e soprattutto sono pezze di grandi dimensioni perciò le parti ancora sane sono sfruttabili per tanti progetti di cucito.

In fatto di colori e fantasie poi le lenzuola non le batte nessuno. Nei nostri armadi ne abbiamo a righe, a pois, a fiori, astratte, in tinta unita, sfumate, romantiche, moderne…insomma ci possiamo fare un po’ di tutto.

lenzuola, vecchie lenziola, riciclo lenzuola

Riciclo vecchie lenzuola: idee da fare

Per darvi l’ispirazione giusta ho fatto un elenco di cose che si possono fare con le lenzuola a seconda del loro stato.
Ci tengo a precisare che non sono le sole cose che si possono fare, ma sono quelle che sono venute in mente a me. 🙂

1. Come utilizzare le lenzuola buone ma senza angoli 

Le lenzuola senza angoli che non sfruttate perché appunto sono senza gli angoli o le lenzuola “sopra” che volete far diventare “sotto”, possono avere nuova vita se:

2. Come riciclare lenzuola che si sono ristrette

Le lenzuola che per vari motivi si sono ristrette (capita), possono diventare:

  • lenzuola per un lettino singolo. E’ superfluo, ma lo dico:  bisogna  ritagliarle secondo la misura voluta e orlarle.
  • tovaglie per il pranzo di tutti i giorni (ripeto: pranzo di tutti i giorni…eviterei di stenderle sulla tavola se ci sono ospiti 😉 ). Basta tagliarle della giusta dimensione e cucire ai lati un bel bordo di stoffa in tinta, alto almeno 10 cm.
  • copripiumoni per il letto dei bimbi. Basta cucire le lenzuola a sacco e realizzarlo come ho fatto QUI→come fare un copripiumone a sacco.
  • simpatiche tovaglie per i vostri pic-nic. Basta cucirle sopra ad un vecchio plaid!
  • tappeti. Per chi non lo sapesse, le lenzuola possono essere tagliate in strisce (sottili fettucce dello spessore di 2-3 cm) in modo da ricavarne del filato. Questo potrà essere lavorato all’uncinetto o intrecciato a mano per  formare lunghe trecce che opportunamente arrotolate su se stesse e cucite, possono dar vita a simpaticissimi tappeti. Il procedimento è un po’ lungo ma vi assicuro che per il risultato che si ottiene, ne vale la pena. Per ricavare dalle lenzuola un filato unico, bisogna cucire insieme i lati più lunghi del lenzuolo (in pratica il lenzuolo dovrà diventare come un “grande tubo”) e poi seguire lo schema di taglio che avevo descritto in questo tutorial: QUI → come creare fettuccia di cotone in casa

3. Come riutilizzare le lenzuola con gli strappi

Le lenzuola, soprattutto se molto consumate, si rompono. Una volta eliminate le parti rovinate però possiamo recuperare la stoffa ancora buona, ritagliandola secondo le nostre esigenze. Cosa ci si può fare?


In ogni caso, se non avete idee o non avete voglia per il momento di mettervi alla macchina da cucire, ricordatevi che le lenzuola sono “merce preziosa” anche se non stanno sopra al letto. Non gettatele, ma fatene piccoli scampoli da tenere nella vostra craft room in attesa di qualche idea. Ma sono sicura che di idee ne avrete in quantità e sarebbe bello poter continuare l’elenco!

Nello spazio dei commenti potete condividere le vostre idee su come riciclare le vecchie lenzuola.

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

57 risposte

    1. Ciao Daniela, di solito le idee mi vengono vedendo il pezzo, comunque se è lino potrebbe essere bello farci una bella borsa estiva ricamata o con applicazioni all’uncinetto oppure un runner per la tavola.

  1. con le mie doti da sarta posso ambire solo agli stracci 🙁
    tra l’altro a causa dei miei gattini simpatici devo cambiare spesso lenzuola e copridivano… ma questo materiale del copri letto con angoli è fenomenale per i vetri!!! portavolantino.it/nkd/attuale-volantino-da-giovedi-19-09-2019/
    se li avete da cambiare vi consiglio questo utilizzo 😉

      1. Non ancora, continua a ripeterlo ma non mi consegna mai le lenzuola vecchie e nemmeno le misure. Considero stressanti le persone che continuano a chiedermi cose e non mi danno la possibilità di farle.

  2. CIAO, LA MIA MAMMA FACEVA BORSE E TAPPETI, CON LE BUSTE DI PLASTICA COLORATE, SAI QUELLE CHE TI DANNO AL MERCATO? LE RITAGLIAVA DI CIRCA 2 CM DI ALTEZZA E POI LE LAVORAVA ALL’UNCINETTO UNENDOLE SEMPLICEMENTE ANDANDO AVANTI CON IL LAVORO. VENIVANO FUORI DEI LAVORI ALLEGRI ED ORIGINALI E POI SONO DAVVERO FACILI , UN PO DI PAZIENZA SOLO NEL FARE TUTTE FETTUCCINE…HAHAHAHAH

  3. Ciao Floriana, io ne ho parecchie di quel tipo se ho capito bene sono quelle di canapa che si usavano una volta, ci ho fatto varie cose la prima che mi viene in mente dei teli da mare da mettere sul lettino (i lettini sono lunghi e di solito non trovi un telo di quella lunghezza) con bordi in pizzo di cotone sui lati corti e cifra ricamata, insieme al telo ho realizzato un sacchetto dello stesso tessuto con laccetti di raso nel quale ho inserito lo stesso pizzo usato per bordare il telo, li ho regalati a qualche amica sono piaciuti moltissimo e in più durano anni e sono sempre eleganti

  4. ciao ragazze sono alle prime armi con il computer, ma non con della biancheria diciamo che ne ho un po’.. ho trovato una pezza di tela quella vecchia gialla, beige, e sinceramente non so cosa farne. volevo fare qualcosa di importante per rendere onore sicuramente alle mie nonne. cosa vi viene in mente? cia e grazie qualunque sia il vostro consiglio

    1. Ne ho un pezzetto anche io Floriana che mi è stato regalato dalla nostra amica Laura.
      Per ora me lo tengo come una reliquia perché ci tengo troppo e aspetto che mi venga l’idea giusta.

  5. Per il riciclo delle lenzuola…io le ho annodate e poi tinte in lavatrice per fare tende adatte a verande o comunque per finestre dove è necessario ripararsi bene dal sole, visto lo spessore del tessuto.
    Anche come copridivani possono diventare divertenti e colorate, usando le tinture sui nodi, spruzzando il colore per tessuti o facendo delle stampe con le patate

    1. Ciao Luca, tranquillo non sei l’unico maschio che si aggira su questo blog. Nel post sull’asciugatrice per esempio (che conta più di 400 commenti) ci sono uomini -tipo Federico- che ci hanno illuminato con i loro consigli) 🙂
      Veniamo alle lenzuola. Certo che ci si possono fare le tende! Dipende però da che tipo di tende vuoi fare: grandi, piccole, arricciate, con gli anelli, con la balza…?
      Alla cieca è un po’ difficile consigliarti.

  6. Versatilissime, come ho scritto su fb. Io ci ho fatto copertine varie: per album di foto (uno qui e l’altro qua) e per un set da manicure, e ci ho rivestito due sedie (entrambi qui) 😉

  7. Le lenzuuola”d’altri tempi” bianche,d’estate, trovano il loro posto d’onore sul divano:bianche,fresche, profumate di bucato…con il caldo è un vero piacere fisico sdraiarcisi su.
    Quelle fantasy le do a mia sorella che cuce coperte quilt a ritmo industriale:tantissime,ne sono sommersa!!!Doria ha tutte le foto…

    1. Le lenzuola come copridivano estivo le ho provate anche io. Concordo che sono ideali per rendere fresco, soprattutto se si ha un divano tipo velluto 😀

      Tua sorella fa delle coperte quilt fantastiche! Falle i complimenti da parte mia 😉

  8. Con un vecchio lenzuolo ricamato ho ricavato una mantovana da utilizzare nel soggiorno utilizzando solo la parte ricamata che era ancora in perfetto stato e molto bella. Mi è bastato tagliare la parte ricamata, fare degli anelli di stoffa larghi circa 5 cm con la parte non ricamata e cucirli a distanza regolare nei quali ho infilato il bastone per tende et voilà…… una bellissima e preziosa mantovana!!

  9. e sperare che i nostri figli, nuore ecc., così ecologisti e amanti del naturale e del ” bando allo spreco” le riutilizzino? Quelle che ho nell’armadio, rigorosamente bianche con orlo a giorno, sono a postissimo, ma magari non di moda… in effetti le ho usate poco anch’io

    1. Io sto usando quelle di mia suocera bianche, le uso come lenzuolo di sotto anche se non hanno gli angoli, ho iniziato a usarle dopo che le mie hanno iniziato a rompersi

  10. Diciamoci la verita', a volte delle lenzuola che non sono ne' scolorite ne' consumate siamo solo stufe di vederle… sai che idea sarebbe … "scambiarsele" … semplicemente tra amiche…quel che e' vecchio per te e' nuovo e simpatico per me! Sito scoperto da poco ma veramente interessante, ottimo direi…

  11. Le mie vecchie lenzuola, tinte in lavatrice e decorate con perline, glitter, stelline adesive e chi più ne ha più ne metta, sono diventare un costume da Re Magio per la recita di Natale e due costumi da fantasma per Halloween.

  12. Questo autunno ho usato un vecchio lenzuolo matrimoniale per creare un salsicciotto antispiffero da mettere dietro la porta di casa: dopo aver sagomato la forma l'ho imbottito con i resti del lenzuolo. Il clima invernale della mia casa e l'ambiente ringraziano ^_^
    Fede/Fedulab

  13. cara doria sono simona
    Innanzui tutto buon 2012! Volevo sapere se oltre al portagioie di rame che ho terminato a maggio per la comunione del piccolo hai un'idea da darmi per le bomboniere della cresima del più grande.
    Le bamboline sono veramente bellissime ma io ho un maschio!
    Salutoni

  14. che belle idee!!! sto tenendo d'occhio anch'io una pila di lenzuola bianche " di una volta" che giacciono nell'armadio da tempo!!! grazie Doria sei una miniera di idee molto interessanti e utili!! Nadia

  15. Ciao, di solito, se la fantasia del lenzuolo non è adatta per cucire pupazzi e bambole, lo taglio a quadrotti e ne faccio asciugamani usa e getta da utilizzare per l'igiene durante i giorni del ciclo. Stessa sorte per vecchie magliette e quant'altro.
    Complimenti per il tuo sito. 

  16. Ciao!! Ho fatto, negli anni, QUASI  tutte le cose che hai elencato..aggiungo questa: a delle classiche lenzuola bianche di una volta, di cotone pesante, ho cambiato look tingendole in lavatrice con il metodo tie e dye, cioè legandole strette in  vari punti,  usando colori decisi e ne ho fatto dei copriletti estivi per la camera dei ragazzi.  Allo stesso modo è possibile ottenere dei simpatici tessuti anche con delle vecchie lenzuola rotte, eliminando la parte danneggiata, purchè bianche o a colori tenui.

  17. ciao, sono andata a vedere il post della fettuccia, fantastico, ma le inventi tu o sei ispirata da qualche rivista??? ti trovo geniale.
    continua così a illuminare anche me con la tua creatività.
    ti seguo ormai con affetto
    ciao Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter