cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Metti le Calze ai Gomitoli: un’idea per Riciclare i Collant Rotti

gomitoli, fettuccia, fettuccia per borse, gomitoli fettuccia, tenere in ordine i gomitoli, riciclo calze, riciclo collant,

Avete mai provato a riciclare i collant smagliati per tenere in ordine i gomitoli?

Tra me e i gomitoli da anni c’è una sorta di lotta continua: loro scappano, rotolano, si scompigliano, si intrecciano, si arruffano.
Io li ricorro, li ripiglio, li sistemo, li riordino, ma niente…l’ordine dura poco.

I gomitoli di fettuccia poi, non li sopporto, più li arrotolo più si disfano. Sono terribili.
Ma chi la dura la vince!

collant rotti, vecchie calze, riciclare collant, riciclare le calze,

collant rotti, vecchie calze, riciclare collant, riciclare le calze,

Avevo in un cassetto un po’ di calze rotte (c’è chi le butta e chi, ehm… se le tiene per ricordo) che aspettavano da tempo il loro momento di gloria. È bastato un taglio qui un nodo di là…e ora i gomitoli non mi fregano più.
Tiè!

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

47 risposte

  1. Si possono adoperare come contenitori per i bulbi nell’attesa della loro prossima piantagione e fare delle treccine per adoperare tipo elastco sempre per le piante da legare quando hanno dei rami lunghi

  2. Ciao Nonna Abelarda,
    a me i tuoi collant non sembrano così brutti, sono uguali ai miei… io trovo che sotto gli stivali o sotto i pantaloni quando fa freddo siano i migliori 🙂
    Bel post, come al solito d’altra parte, bella soprattutto la parte dei commenti e dello scambio di idee da parte di tutte le simpatiche blogger.
    Grazie per queste belle opportunità di incontro che ci offri.
    Ho due idee anch’io.
    Le calze di nylon indossate come un guanto sono perfette per togliere i pelucchi dai vestiti… e usate come imbottitura per i serpenti paraspifferi sono l’ideale, quando si lavano asciugato alla velocità del vento.
    ciao, alla prossima!!!
    Giovanna

      1. Geniale!…io alcuni li ho fermati congli spilli , quelli più grandi con la capocchietta colorata ,altri con le spillette per i capelli che usava mia figlia da piccola… credo che farò mia la tua idea,visto che le collant sfilate non mancano mai .Grazie e buon lavoro .Manu

  3. io uso così anche le lattine di olio o quei bei barattoli enormi della passata di pomodoro 😉 le calze l ho usate anche io come filtro cmq questa idea è geniale!

  4. Ciao Doria, bella idea la tua! Anche io dovrei avere da qualche parte dei collant rotti che non ho buttato, ma non sapevo cosa farne fino ad oggi! Tra la tua idea e quelle di chi ha commentato, sicuramente qualcosa ci farò anche io! Grazie! Dani

  5. bellissima idea! Io sinceramente riutilizzo i barattoli con tappo di plastica 😉 alcuni li ho forati e ci faccio passare il filato così stanno sempre in ordine 😀 Complimenti Doria sei una fonte inesauribile di idee sempre belle e praticabili!

  6. questo è stato il post + bello e sorrisoso che ho letto! Belle idee! come vedi c’è chi lancia il sasso (l’idea) e chi ne butta altri (chi risponde al post): ottimo passaggio di info! grazie

  7. Con tutto quello che ho da fare, sto qui a leggere, le tarme batuffolose sono esilaranti:mi diverto proprio.Mi sà che io e Doria siamo 2 vulcani di idee.Quando chiedono, spiego ,faccio vedere come è fatto, senza nulla in cambio e anche se copiano, nn importa:ho tante idee nella testa x altri 30 anni di creatività.Le vecchie riviste sono fonte inesauribile di idee e spunti. Doria ti adoro. Laura

  8. Tra nonna Abelarda e Befana (me) per la prossima epifania …nelle calze appese ci si troveranno o delle batufolose tarme ….o lunghe fettucce ….Ora che ci penso …e grazie al commento di Laura …mmmm….fettuccia di collants …..mmmm….tra te e Laura potreste essere tacciate per istigazione a delinquere incendiarie a scopo di divertimento senza fine ……..fettuccia di collant….grrrrr…e chi ci avrebbe mai pensato …….Doriaaaaaaaa….aiutoooooooo…..ho ancora troppe magliette da dilaniare prima di arrivare ai collants da due «lireuro» ← nel frattempo coniamo altri termini per favore ehh !! 😀 😀 😀

      1. Giuro che non ci sarei mai arrivata, a fare la fettuccia con i collants :O !! E sicuramente verrebbe fuori una lavoro veramente leggero leggero …prima però voglio finire il dilaniamento delle magliette così finalmente posso riavere lo spazio nel «divanetto delle idee» (ovvero dove muore l’abbigliamento caduto in guerra) 😉 !!

  9. Ciao scusa il disturbo, ti seguo da sempre da non scrivo quasi mai,
    Ti volevo dire che ti ho nominato in un mio post lecosedimysa.blogspot.com/2013/04/super-sweet-blogging-award.html
    per un premio che mi hanno dato e che meriti anche tu!passa a trovarmi e accetta il premio se ti va!ciao!

  10. eh eh eh!!! E non solo come fai tu (ottima idea!), ma io utilizzo anche i gambaletti o i calzini in filanca per contenere non solo i gomitoli, ma anche i collant!!!!
    baci e fusa
    Paty

  11. Bella idea! Non ci avevo mai pensato. Io li uso solo per le decorazioni sulle uova bollite a Pasqua… credo che ruberò le idee anche a chi ha commentato prima di me XD

    Comunque anche se non sono da due lire, i collant si smagliano subito lo stesso, ho fatto l’esperimento. E allora meglio risparmiare se tanto il risultato non cambia!

  12. E’ vero!La soluzione è sempre la più ovvia e nn ci si pensa mai.
    Grazie mille. Almeno ci facciamo due risate: commenti divertenti, anche il dubbio di Maria Rosaria ,penso che sia il dubbio di molte di noi….
    Laura

  13. Anch’io conservo montagne di collant smagliati, fino al momento del raptus “buttoviatutto”. Fino ad ora li ho usati come elastici per la coda(quando avevo i capelli lunghi), come imbottitura per cuscini (meglio se tagliuzzati in mille pezzi), infilati sulla scopa per raccogliere la polvere dal pavimento ecc.ecc. Mi viene un dubbio: avrei ugualmente montagne di collant smagliati se anche i miei non fossero da due lire?

  14. Con quattro figlie femmine…hai voglia di calze, in quantità industriale, mia mamma le tagliava a strisce, ne faceva gomitoloni x uncinetto e vai di tappeti x cucina e bagno.(precursore della fettuccia)
    Resta il dilemma:dove metto i gomitoli fatti di calze?Devi trovare un altro contenitore, attendo fiduciosa, so che nn mi deluderai.
    Sempre piacevole leggerti. Laura

  15. Eccomi sono Nonna Abelarda e non vedo che hanno di brutto le tue calze 😀
    A parte gli scherzi è una bella idea. Anche io le calze smagliate non le butto, le lavo in attesa di un utilizzo… a dire il vero la mattina quando mi vesto dormo ancora quindi capita anche che le riuso 😛
    Quando però ne raccolgo un po’ le arrotolo tutte una sull’altra e ci faccio delle palle con cui i gatti si divertono molto. Sono anche utili per metterci i rimasugli delle sapone e formare dei sacchetti da usare esattamente come una saponetta. Altro utilizzo utile è di usarle per lucidare l’argento o legarci i figli alla sedia quando vogliamo un minuto di relax… ma forse questo non si può dire 😀

    1. Anch’io ho scoperto l’uso delle calze come sacchetto per le scaglie di sapone: vanno benissimo!
      E in più ci faccio dei sacchettini profumati mettendo dentro chiodi di garofano e lavanda, o anche solo chiodi di garofano: ho scoperto che il profumo che lasciano sulle cose mi piace un sacco! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter