cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Uomini che fanno la maglia: nuovi arrivi

giuliano marelli, uomini maglia, uomini uncinetto, mens knitters, men knitter, men crochet,
Photo Credit foto: Giuliano Marelli

[Fatto vero successo al mare].

Ero in spiaggia e stavo facendo l’uncinetto con la forcella, quando un bambino (bambinO), che stava giocando a calcio, mi vede e si avvicina.

Si mette il pallone sotto al braccio e rimane lì accanto ad osservare. Poi mi fa:

_Che fai?
_Una
borsa.
_Ganzo!

(Pausa e continua a guardarmi)

Dopo un po’

_Potrei farlo anche io?
_Certo! Vuoi imparare?

(Pausa) Ci pensa e fa:

_No no, guardo.
_Ma davvero ti piace guardarmi?
_Si.
_Lo sai che ci sono anche degli uomini importanti e famosi che fanno l’uncinetto o la maglia?

Mi guarda negli occhi e ride (forse ha pensato che lo stavo prendendo in giro).

_Non ci credo.
_E’ vero ti giuro. Anzi, alcuni di loro lo fanno per lavoro. Sono pochi eh, ma sono bravi e hanno più successo delle donne!
_E quanto guadagnano?
_Di preciso non lo so. Abbastanza credo…
_Allora da grande voglio farlo anche io!

(Evvai…questo ragazzo farà strada!)

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

24 risposte

  1. Bellissimo! Ho avuto la stessa esperienza con il laboratorio di lavoro a maglia con le dita che propongo due volte all'anno. Si avvicinano inizialmente solo le bambine, ma poi finisco sempre con una schiera di bambini che si divertono da matti! Evviva il lavoro a maglia! Bellissimo blog!

  2. _E quanto guadagnano?
    _Beh, di preciso non lo so. Abbastanza credo…
    _Allora da grande voglio farlo anche io!
    Mica perché si diverte… è perché si fanno i soldi! XDDD
    Naturalmente scherzo 😛
    E un'altra lezione per noi: non solo dobbiamo avvicinare i nostri bambini alle attività manuali, ma anche non vergognarci di lavorare in pubblico: chissà mai che qualcuno (piccolo o grande) non rimanga incuriosito! Bisogna stimolare anche i genitori, e gli zii, i nonni… se oggigiorno nemmeno le nonne fanno più la calzetta, come fanno le nuove generazioni a sapere che la calzetta è un passatempo accessibile? Penseranno che si può solo giocare a calcio, dato che a calcio ci giocano tutti mentre il resto non lo fa nessuno…

  3. Mio marito, sa usare molto bene ago e filo e la macchina da cucire ( glielo ha insegnato la nonna).
    Quando c'è da accorciare un pantalone entra in scena lui. 
    Ha un'ottima manualità
    Baci
    Valeria
    vALERIA

  4. oh, finalmente un bimbo "saggio". L'altro anno a scuola (media!) dico ai ragazzi che faremo dei pon pon come palline di Natale (utilizzo delle mani!!!). Un ragazzino di 11 anni non porta la lana e mi dice: "Papà ha detto che io sono un maschietto quindi non faccio i pon pon". La mia risposta è stata lapidaria: "Nessun problema, mandami tuo padre che lo insegno anche a lui!". Non ha detto più nulla ed ha fatto un pon pon di cui era molto orgoglioso!
    Valli a capire 'sti maschi!!
    baci e fusa
    Paty

    1. Grazie Paty.
      Considero il momento dei lavori manuali a scuola, uno dei più importanti e questo sia per i maschi che per le femmine.
      Ed è davvero un peccato che non gli si dia più la giusta importanza.

  5. Immagino il tuo sorriso stampato sulle labbra dopo che il bambino è andato via!
    Ho notato che i piccoli sono molto più interessati degli adolescenti e anche di molti adulti 😉
    Bene!

    1. Sono io che ringrazio te.
      Io di solito uso foto mie.
      Ma quella foto con Marelli e quel bambino era irresistibile per il post che avevo scritto.
      Hai colto un bel momento. Complimenti 😉

  6. Ma dai che bravo. Mio figlio per ora vuole fare il pasticcere, il cuoco, il sub, il dottore (ancora non sa se dei pesci o degl umani..) e odia il calcio. Per il lavorare la maglia per ora sto imparando io..

  7. Secondo me dipende tutto molto dall'atteggiamento dei genitori.
    In Germania è normale che anche i maschi sappiano fare la maglia, viene insegnato perfino a scuola (elementari) e lo devono fare tutti, bambini e bambine, e nessuno si sognerebbe di dire che è un "lavoro da donne". Ma cosa si sono persi fino ad ora gli uomini italiani!!! 🙂

  8. ciao Doria!! immagino che la voglia di provare ci fosse …forse c'è ancora molta paura da parte degli uomini di essere derisi!!!  può darsi che ci provi!!! 🙂 buona settimana!!

  9. Una volta fare il cuoco era un lavoraccio. Ora è visto con altri occhi. La tv è potente.

    Chissà. Forse un giorno ci sarà " La prova del sarto" 😀

  10. E bravo questo bimbo!!! Sicuramente sono pochi gli uomini in questo campo, ma sono altrettanto sicura che siano bravissimi!!! Speriamo che quel bimbo almeno provi ad imparare!!! 🙂 Dani

  11. Forte questo bimbo!!!!!Queste sono soddisfazioni, per fortuna c'è chi ammira il lavoro manuale!!!
    Io ho provato più volte a insegnare al mio fidanzato, ma lui dice che solo a vedermi lavorare gli viene male!! Ammira quello che faccio ma se dovesse provare me lo immagino già completamente aggrovigliato 🙂

  12. Questo bimbo è davvero forte….speriamo che abbia una mamma che lo sia altrettanto…(mio nipote mi guarda spesso uncinettare e spesso mi chiede di insegnarli, peccato che sua madre non sia della stessa opinione…..)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter