cropped-logo.png
Cerca
Close this search box.

Il maglioncino si è rovinato? Ecco il sistema più divertente per rimediare

wardrobe refashion, infeltrire ad ago, lana cardata, toppe maglione, woolfiller,

L’altro giorno ho macchiato un golfino con la candeggina (flacone sfuggito di mano e schizzi a gogò). Arg!!!

Ci tenevo così tanto che sono arrivata a pensare di colorare le macchie con un pennarello nero (dovevo essere proprio disperata…). Poi mi sono ricordata di quel post! Si, quel post in cui avevo parlato di come rattoppare i buchi nei maglioni utilizzando lana cardata ed ago per infeltrire.
_Se funziona per nascondere buchi, nello stesso modo posso nascondere le macchie!

macchie di candeggina, golf macchiato, rimedi macchie,

Così ho preso tutto l’occorrente per la tecnica dell’infeltrimento ad ago (lana cardata, piastrella di gommapiuma, appositi aghi) che avevo comprato anni fa alla Fiera di Vicenza e c’ho provato.

Tanto, male che andasse, quel golfino avrei comunque dovuto buttarlo.

infeltrire ad ago, infeltrire lana, lana cardata, toppe maglione, woolfiller, in

Come si fa?

Semplicemente mettendo la gommapiuma sotto la parte rovinata, il batuffolo di lana sopra alla macchia e infilzando ripetutamente e velocemente con l’apposito ago per infeltrire.

La macchia si copre con la lana che si distribuisce e si fissa definitivamente al maglione, formando un tessuto unico e resistente. Ovviamente la lana cardata può essere disposta in modo da formare vari tipi di motivi e disegni.

infeltrire ad ago, lana cardata, toppe maglione, woolfiller,

Diciamo che è  un’idea per rinnovare il guardaroba, un rimedio creativo per tornare ad indossare i nostri capi preferiti ma rovinati o invecchiati come  golfini, maglioni, giacche in lana, che possono tornare a nuova vita e con un look più nuovo e colorato.

nfeltrire ad ago, lana cardata, toppe maglione, woolfiller,

Anche se mia sorella, che ieri lo ha visto, ha pensato che lo avessi comprato (cara!), è certo che il golf non è più quello di prima. Così come è palese che non lo metterò più ad ogni occasione. Ma era un esperimento da provare per salvare quel golfino.

So anche che una esperta della tecnica ad infeltrimento ad ago avrebbe saputo fare di meglio, ma ho capito almeno come migliorare per la prossima volta…stando alla larga dalla candeggina. Uff!

doria-chi-sono-rss-2-1

Questo post ti è piaciuto ?
Salvalo e condividilo
con i tuoi amici !

Iscriviti alla Newsletter

Ti consiglio anche...

29 risposte

    1. Ciao Rosaria, no non va via perché dopo aver passato molte volte con l’ago apposito, ormai le fibre sono un tutt’uno col maglione o con la sciarpa o quello che vuoi. Si deve solo fare attenzione a lavare con il programma lana. 😉

  1. Alla lana da infeltrire non ci sarei mai arrivata giuro !

    Io son una patita delle perline …avrei fatto qualcosa con quelle oppure con la pittura per stoffa (quella che a caldo con il ferro si gonfia e diventa gommina) magari sui colori oro/argento o comunque colori accesi.

    Ma le perline io le metterei pure nel manico dello spazzolino del ces….ehmm…water !!! 😀 
    Baci colorati e decorati volanti  :-*

  2. bellissima idea Doria!!! alla fine non tutto il male vien x nuocere!! il golfino è più bello di prima e molto personalizzato!!! è una cosa da provare!! 🙂
    scusa la domanda sciocca..ma quando lo lavi queste decorazioni non si staccano? .(

  3. Doriaaaa ma è bellissimo!! idea stepitosa come sempre ..  io ogni volta che ti leggo mi chiedo come fai ad essere sempre cosi geniale .. a me non sarebbe mai venuto in mente !!!
    questa idea me la devo memorizzare … anche per i vestiti nuovi .. e per le creazioni sartoriali … l'unica cosa è non spaccere 4 aghi in un colpo solo come ho fatto l'ultima volta 🙁
     perchè stupidamente tenevo l'ago in verticale … mai mai farlo .. l'ago va sempre tenuto inclinatooooo mi raccomand… lo dico a tutte quelle come me che sono  inesperte di infeltrimento da ago 😉
    eheheheeh
    Complimenti ancora…  per questa idea… e il tuo maglione è bellissimo !!!
    bacioni grandiiiii
     

    1. Ah! Giorgia, come ho scritto io comunque ho solo applicato, per comprire le macchie, una tecnica già usata per coprire i buchi.
      E comunque ti assicuro che lavorandoci, mi sono venuti in mente tanti progetti da fare. Perchè la tecnica è davvero bella.

  4. Il maglione ha acquistato molta più personalità! E' bellissimo questo modo di recuperare gli indumenti, peccato che non ho molta confidenza con questa tecnica!…non si finisce mai di imparare!ho scoperto da poco il tuo sito e devo dire che mi piace molto, dai molti utili consigli!sono diventata tua lettrice fissa!A presto!

  5. Bellissimo effetto! Fortuna che avevi il materiale e anche colori adattabili al maglioncino… eh eh quando ci dicono: "ma che lo compri a fare? ancora altra roba?" Ecco perché 😉
     

    1. Si avevo comprato un sacchettino con tutti i tipi di colore, 3 aghi per infeltrire, e la piastrella di gommapiuma. L’avevo usati lo scorso anno per fare delle decorazioni di natale e una spilla.
      Poi non ci avevo più fatto nulla (come tutti gli attrezzini vari che si acquistano nelle fiere) 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsor

Rss

Iscriviti alla Newsletter